“C’è molta negatività nel backstage AEW”: rivelati i dettagli sulla situazione



by RACHELE GAGLIARDI

“C’è molta negatività nel backstage AEW”: rivelati i dettagli sulla situazione
© AEW/Fair Use

Dopo che la AEW ha affrontato un calo di presenza agli show e degli ascolti, e dopo che alcune persone sono state licenziate, compreso l'ultimo grande licenziamento backstage che ha sconvolto molti, pare che dietro le quinte della compagnia non ci sia esattamente una bellissima atmosfera.

A raccontarlo è stato Dave Meltzer nella sua Wrestling Observer Radio, trascritta da WrestleTalk in modo gratuito, con il giornalista che ha rivelato:Incassano un sacco di soldi. È interessante perché oggi ho ricevuto così tanti feedback da persone dentro e intorno alla AEW, e c’è un sacco di negatività in questo momento. E penso che un po’ di essa derivi dallo show di sabato sera ovviamente, c’era piccolo pubblico. 

È interessante perché c'è un sacco di negatività, mentre allo stesso tempo la società sta incassando più soldi di gran lunga di quanto non abbia mai fatto, negli ultimi due mesi. Ha avuto molto, molto successo in questo senso. Per quanto riguarda il profitto, questa è una storia molto diversa. E per quanto riguarda il valore della società... ci sono aspetti economici dell'azienda che sembrano davvero buoni, ma c'è ancora questa sensazione [di negatività].

La AEW non è al primo posto

Il giornalista ha continuato dicendo: “Comprensibilmente nel wrestling è sempre 'chi è il numero uno', e sono lontani dal numero uno in questo momento. Erano molto più competitivi in cose come gli ascolti televisivi e le presenze e cose del genere 18 mesi fa di quanto non siano ora.

Quindi è solo una cosa davvero interessante dove hai una percezione negativa che di solito arriva quando l'economia è cattiva, ma l'economia non è male ora... ma ma c'è ancora preoccupazione in questo momento nel senso che quando si guarda al futuro e si guarda ai prossimi show - non si vedono show che si pensa possano attirare un gran numero di persone.

Economicamente stanno facendo molto meglio di quanto non facessero in quel momento (quando erano competitivi con la WWE in ascolti/ presenze), ma a livello di percezione non è così perché gli show live (a livello di presenza di pubblico) alimentano molto quella percezione, e lo fanno anche gli ascolti, perché sono i due numeri che le persone guardano.

Tony Khan