CM Punk, un ritorno in WWE sarà mai possibile? C'è chi dice sì: la sua dichiarazione

Road Dogg, ex responsabile del team creativo di SmackDown, non ha dubbi: "Muoverebbe l'ago della bilancia, e questo per gli affari è positivo".

by Marco Enzo Venturini
SHARE
CM Punk, un ritorno in WWE sarà mai possibile? C'è chi dice sì: la sua dichiarazione
© Twitter AEW / Fair Use

CM Punk è tornato ufficialmente al wrestling due anni fa quando ha fatto il suo debutto in AEW. Lo Straight Edge di Chicago era stato lontano dal wrestling per sette lunghi anni, ma ora è tornato in azione (non senza problemi, come la lunga sospensione da parte di Tony Khan dimostra e anche altri screzi più recenti).

Con il suo ritorno in gioco in pianta stabile (per ora) a Collision, la sua carriera sembra definitivamente ripartita. Di conseguenza un ritorno in WWE appare come una possibilità sempre più remota, anche se un nome non di poco conto dalle parti di Stamford ha deciso di sfoderare il più classico "mai dire mai".

Durante un episodio del podcast da lui stesso condotto, 'Oh You Didn't Know?' a Road Dogg è stato infatti chiesto se ci siano talenti al di fuori della WWE che gli piacerebbe vedere unirsi alla compagnia. Una domanda posta a una figura non certo casuale, dato che l'ex DX e New Age Outlaws è stato fino al 2019 responsabile del team creativo di SmackDown e, dopo un breve allontanamento dalla compagnia di Stamford è stato richiamato nel ruolo di Senior Vice President of Live Events.

Oltre che essere un uomo che già lo scorso gennaio definì tutto sommato possibile un ritorno all'ovile di CM Punk.

CM Punk di nuovo in WWE: perché per Road Dogg sarebbe una buona idea

Ebbene, Road Dogg ha dichiarato che non vede nessuno che "bisogna avere per forza".

Lo storico compagno di coppia di Billy Gunn ha poi continuato sottolineando che secondo lui sarebbe interessante un ritorno in WWE proprio di CM Punk, dato che "muoverebbe l'ago della bilancia" per la compagnia della famiglia McMahon.

"Il ritorno di CM Punk muoverebbe l’ago della bilancia in grande stile - ha infatti spiegato Road Dogg -. Non so come siano i rapporti attualmente, ma certamente questo muoverebbe l’ago. Quindi, se dovessi dire qualcuno, sarebbe lui.

Ma lo direi solo da un punto di vista di volontà di creare controversie. Nella mia mente, in qualsiasi modo vada, penso che lui ormai sia una figura controversa e basta. Ma penso che questo sia positivo per gli affari".

Road Dogg ha anche spiegato che in WWE rimetterebbe sotto contratto CM Punk piuttosto che gli FTR o gli Young Bucks, per un motivo preciso: "Se gli FTR tornassero, sentiresti su Internet quanto è stato fantastico, ma non sono sicuro che gli ascolti cambierebbero.

Con Punk è un po’ diverso, credo che sia al di sopra di loro. Se dovessi prendere qualcuno, sarebbe Punk. Sentite, se potessi riavere gli FTR metterei anche loro sotto contratto in un batter d'occhio, perché sono un grande tag team e sosterrebbero la nostra divisione di coppia.

Ma io opterei per CM Punk, non per quei ragazzi. E la stessa cosa vale per gli Young Bucks".

Cm Punk Road Dogg Smackdown
SHARE