Jon Moxley lascia i fan a bocca aperta: "Potevo andare a SummerSlam col titolo AEW"

Dopo aver visto il passaggio della barricata dalla WWE alla AEW, l'ex campione mondiale racconta la strana idea mai diventata realtà

by Roberto Trenta
SHARE
Jon Moxley lascia i fan a bocca aperta: "Potevo andare a SummerSlam col titolo AEW"

Jon Moxley è una delle personalità più influenti della All Elite Wrestling della famiglia Khan. Dopo anni passati sui ring della WWE, con il ring-name di Dean Ambrose, l'atleta ha deciso di dire basta al calendario della federazione dei McMahon, lanciandosi in una nuova avventura, entrando nella neonata AEW e contribuendo al successo della stessa, insieme a tanti altri ex colleghi WWE, come Cesaro, Daniel Bryan, Cody Rhodes, Chris Jericho e molti altri.

Dopo aver visto anche il ritorno di CM Punk in quel della AEW, con il Second City Savior che ha creato qualche problemino anche nel backstage della compagnia dei Khan, Moxley ha voluto rispondere alle continue frecciatine che ha lanciato Punk nelle ultime settimane.

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfono di The Sessions, con la moglie Renee Paquette, Moxley ha infatti voluto rivelare come molte cose della sua vita reale rimangano nascoste ai fan e ai media, a differenza di Punk, il quale spiattella tutti i propri affari sui social e nelle interviste.

In merito ad uno di questi affari, Moxley ha affermato:

"Ma, lo dirò qui, solo per darvi qualche informazione sul mio punto di vista. L'intera estate, io non ero sotto contratto (estate 2022 ndr). Nessun contratto. Ero free agent.

Ero al weekend di SummerSlam a lottare fot**mente Desperado e tutta quella me**a, il giorno di SummerSlam. Buttandolo con un suplex su un mucchio di secchi d'alluminio e altra me**a, tagliato in due, un macello.
Sarei potuto entrare a SummerSlam quella notte.

Con la fot**a cintura AEW. Se solo avessi voluto. Nessuno sapeva questa cosa perché io non metto la mia me**a lì fuori nel mondo e lascio che tutti vengano a sapere ogni ca**o di cosa dei miei affari, sapete. Io non ero sotto contratto".

CM Punk e la risposta su Instagram che fa arrabbiare tutti

Il tutto era stato scatenato da una risposta da parte di Punk (poi cancellata) su Instagram a delle affermazioni partite da Dave Meltzer, nella quale l'ex WWE Champion sembrava si fosse tirato indietro ad un match contro Moxley, con Punk che aveva così lanciato la sua bomba contro lo stesso Moxley, il giornalista e parte della AEW:

"SIGH.

Non ero autorizzato a tornare a lottare ancora. Poi il piano era quello di lottare al ppv. Mi sono seduto e ho ascoltato le idee di Moxley su Rocky. Ho spiegato come non avevo mai visto un film di Rocky. Ho pensato che l'idea facesse schifo, ma se il capo voleva farlo, [avrei fatto] qualsiasi cosa.

Ha detto che non avrebbe perso contro di me [Moxley]. Non avevo mai sperimentato qualcuno che si rifiutava di perdere contro di me. Ho solo riso. Ho chiesto a Tony se questo era quello che voleva. Ha detto di sì. È il capo quindi ho detto che andava bene, ma prima dovevo avere il via libera [dai medici].

Continuavano a dire che poteva essere solo uno squash se non avevo bisogno di essere scagionato. Ho riso alla cosa. La mia salute è più importante. Dave Meltzer è un bugiardo. Jericho è un bugiardo e un tirapiedi.

C'erano dei piani ma i piani cambiano sempre ma non metterò mai più una compagnia al di sopra della mia salute".

Jon Moxley Summerslam
SHARE