La AEW aumenterà il numero dei suoi PPV? Tony Khan fa chiarezza

Il presidente della AEW ha le idee chiare sul futuro della compagnia

by Simone Brugnoli
SHARE
La AEW aumenterà il numero dei suoi PPV? Tony Khan fa chiarezza

Tony Khan nutre una grande passione per il wrestling professionistico. Tuttavia, gli eventi che sono successi negli ultimi dodici mesi hanno indotto i fan a mettere in dubbio la sua capacità di guidare efficacemente la All Elite Wrestling.

La compagnia ha infatti dovuto fare i conti con il clamoroso addio di Cody Rhodes, che ha deciso di tornare in WWE dopo sei anni di assenza. Come se non bastasse, ci sono state le sospensioni di Jeff Hardy e CM Punk, con inevitabili ripercussioni negative sulla AEW a livello di immagine.

Al tempo stesso, il presidente della AEW è riuscito a firmare un grosso accordo con WarnerBros Discovery e TBS, che dovrebbe garantire stabilità all’azienda per un bel po’ di anni. Ospite nell’ultima edizione del ‘Jon Chuckery Show’, Khan ha affermato che la AEW non aumenterà il numero dei suoi PPV annuali: “L’obiettivo è fare in modo che i PPV mantengano quell’atmosfera speciale che li caratterizza adesso.

Penso che il nostro modello attuale sia perfetto. Nel momento in cui i fan pagano per vedere un PPV, è giusto che ricevano uno show diverso da tutti gli altri. Deve essere qualcosa di unico, altrimenti non ha senso”.

Tony Khan ha le idee chiare

Non è stato facile per Tony Khan gestire il ‘caso CM Punk’ nell’autunno dello scorso anno. L’ex stella della WWE ha provocato una rissa nel backstage al termine del PPV ‘All Out’ e Tony è stato costretto a sospenderlo a tempo indeterminato.

Non è ancora chiaro se e quando il fuoriclasse di Chicago tornerà sul ring, essendo anche alle prese con un infortunio al tricipite. Nell’ultima edizione di 'Story Time’, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha analizzato gli effetti di ‘Brawl Out’ sulla AEW: “Il grande problema è che quella rissa si è verificata durante un PPV molto pubblicizzato, in cui erano presenti tutti i giornalisti.

Ecco perché ha fatto il giro del mondo. Si può dire che ‘Brawl Out’ abbia arrestato l’ascesa della AEW, che stava andando benissimo fino a quel momento. Se CM Punk non avesse provocato quella rissa nel backstage, penso che la AEW avrebbe spiccato il volo di lì a poco”.

Tony Khan
SHARE