Dutch Mantell: "Le azioni di CM Punk hanno affossato la AEW"

La AEW era pronto a spiccare il volo prima di 'Brawl Out'

by Simone Brugnoli
SHARE
Dutch Mantell: "Le azioni di CM Punk hanno affossato la AEW"

AEW All Out 2022’ era stato pubblicizzato come uno dei più grandi PPV nella storia della compagnia. Sfortunatamente, quell’evento ha avuto una risonanza gigantesca per via della rissa scoppiata nel backstage in seguito al duro sfogo di CM Punk.

L’ex stella della WWE ha confermato di essere uno dei performer più controversi dell’era moderna, vista la sua natura ribelle e la sua incapacità di lavare i panni sporchi in casa. Punk è stato sospeso da Tony Khan a tempo indeterminato e il suo futuro è più incerto che mai.

Alcuni sostengono che non abbia senso continuare ad investire su di lui, mentre altri sognano di rivederlo in WWE a nove anni di distanza dall’ultima volta. Nell’ultima edizione di 'Story Time’, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha analizzato gli effetti di ‘Brawl Out’ sulla AEW: “Il grande problema è che quella rissa si è verificata durante un PPV molto pubblicizzato, in cui erano presenti tutti i giornalisti.

Ecco perché ha fatto il giro del mondo. Si può dire che ‘Brawl Out’ abbia arrestato l’ascesa della AEW, che stava andando benissimo fino a quel momento. Se CM Punk non avesse provocato quella rissa nel backstage, penso che la AEW avrebbe spiccato il volo di lì a poco”.

CM Punk ha danneggiato la AEW

Secondo quanto riferito da Dave Meltzer, noto corrispondente del ‘Wrestling Observer’, il presidente della AEW Tony Khan non ha intenzione di liberare CM Punk. L’ex campione del mondo continua ad essere inattivo e non ci sono piani per reinserirlo nella programmazione della AEW.

Punk è rimasto intrappolato in una sorta di limbo: Tony Khan non vuole usarlo a breve, ma non ci sono state nemmeno discussioni sul suo rilascio dalla compagnia. Nell’ultima edizione del podcast ‘Oh… You Didn’t Know’, Road Dogg ha criticato duramente CM Punk: “Non avevo intenzione di affrontare questo argomento, ma tanta gente continua a pormi domande al riguardo.

Ancora prima che approdasse in AEW, sapevo benissimo com’era fatto CM Punk. Adesso il mondo intero si è accorto di che tipo è. Non è per niente facile avere a che fare con lui”.

Dutch Mantell Cm Punk
SHARE