AEW: Arn Anderson si ritirerà una volta scaduto il contratto

Il Manager AEW ha deciso di chiudere con il wrestling, nonostante suo figlio Brock ha appena iniziato in AEW.

by Gabriele Marsella
SHARE
AEW: Arn Anderson si ritirerà una volta scaduto il contratto

Il WWE Hall of Famer Arn Anderson ha preso parte alla formazione di una delle stable più importanti nella storia del pro-wrestling, ovvero i Four Horseman, il tutto nel periodo in cui militava in NWA e WCW.
Dopo essere stato per oltre 20 anni nel giro della WWF/E, nel 2019 Anderson passò alla neo federazione AEW, ricoprendo fin da subito un ruolo importante come quello del Manager; ora però ha deciso che, a 64 anni, non vede più il bisogno di continuare nel mondo del wrestling.

“Spero di apparire in televisione con mio figlio Brock”

Durante l’ultima puntata del proprio podcast “ARN”, Anderson ha rivelato di volersi ritirare una volta scaduto il suo contratto con l’AEW, contratto che presumibilmente scadrà nei prossimi 18 mesi, e che vorrebbe avere più tempo on screen con suo figlio Brock Anderson, atleta in forza all’AEW: "Mi aggrappo all'idea che mio figlio Brock non abbia ancora avuto la sua seconda possibilità a causa delle varie rotazioni interne. Sono sicuro che non ci sia nulla di negativo in ciò, si tratta solo di rotazioni, non ha fatto niente di male o sbagliato. Con la AEW sono ancora sotto contratto per ancora circa un anno e mezzo, Brock invece è sotto contratto da circa sei mesi. Semplicemente non abbiamo abbastanza segmenti televisivi per portare il tutto ogni settimana. Sono sicuro che Tony lotta con questo cercando di far sì che tutti siano lì e che tutti ruotino, in modo da dare un’occasione a tutti, ma stiamo solo resistendo. Non vogliamo fare nient'altro. Va ancora in palestra un paio di giorni alla settimana dove si allena, la palestra di Lodi, qui a Charlotte. Stiamo ancora salendo sul ring un paio di giorni a settimana. Semplicemente non siamo stati in TV. Siamo stati via, non so se ve ne siete accorti tutti, per tutta l'estate. Non siamo stati in TV probabilmente da maggio. So che sembra lungo per noi. Non so se sembra lungo per qualcun altro, ma abbiamo fatto alcune cose indipendenti, abbiamo avuto degli incontri nelle federazione indipendenti qui.”

SHARE