Colt Cabana: “Ho rischiato la vita in questo match”

L'atleta AEW ha affermato di aver avuto paura della sua vita. Ora però è consapevole che non dovrà fare più un determinato acquisto.

by Gabriele Marsella
SHARE
Colt Cabana: “Ho rischiato la vita in questo match”

Il wrestling è uno sport molto fisico e bisogna essere preparati al meglio delle proprie capacità per evitare eventuali infortuni o peggio.
Lo sa benissimo Colt Cabana, atleta AEW, che di recente ha affermato di aver rischiato la vita in un match avvenuto qualche settimana fa a Dynamite contro Chris Jericho.

“La peggior scelta della mia vita”

Durante il suo proprio podcast Art of Wrestling, Colt Cabana ha condiviso questi particolari dettagli del match avvenuto il 2 Novembre a Dynamite contro Chris Jericho per il ROH World Championship: “Un paio di settimane fa, ho lottato contro Chris Jericho e volevo condividere la storia di come sono quasi morto lottando contro Chris Jericho. Non sto raccontando questa storia per trovare una scusa. Nessuno lo avrebbe nemmeno saputo. Tutti mi hanno fatto i complimenti per il mio match, e sono grato per questo. Ma questa è solo una storia divertente. Tra 20 anni, ci riderò su. Sul momento, non ho riso su di esso. Immagino che un paio di settimane dopo, posso riderci su. Nella mia lavanderia c'è la mia attrezzatura da wrestling. Mi laverò le ginocchiere, laverò la mia canottiera. Non li asciugo, però, li lavo e basta, li appendo ad asciugarli e, naturalmente, lavo i miei calzini da wrestling. Ora sono sicuro che quelli di voi con una lavatrice / asciugatrice in casa conoscono il caso dei calzini che scompaiono. Beh, non so dove siano finiti i miei calzini da wrestling. Sono andati da qualche parte e voi sapete che mi piacciono i calzini da calcio neri lunghi, i calzini lunghi da wrestling in modo che non ci sia uno spazio tra i miei stivali e le mie ginocchiere. Non voglio mostrare solo la pelle pelosa, quindi mi piacciono i calzini da calcio perché riempiono quello spazio.”

Cabana ha poi continuato: “Quindi, prima di combattere contro Chris Jericho, sono dovuto uscire e comprare un nuovo paio di calzini, e ovviamente ho procrastinato, quindi ho aspettato fino alla sera prima. Sono andato a Target, ho chiesto dove fosse la sezione di calcio e ho cercato i calzini da calcio. Sono andato laggiù, e avevano solo lunghi calzini neri per i bambini. Quindi la mia mossa successiva è stata quella di andare alla sezione calzini da uomo, e mentre mi faccio strada laggiù, vedo un paio di calzini lunghi. Ora, questi calzini sono chiamati calzini a compressione, che so cosa sono, ma non proprio. Va bene, si adatteranno e li indosserò sotto gli stivali e le ginocchiere. Così faccio, e lotto contro Chris Jericho. Ora, naturalmente, quel match, ero emozionato. C'era molta tensione. La mia ansia era alta, la tensione era alta, l'edificio era caldo. Così, mentre vado a lottare contro Jericho, indosso i calzini a compressione, le ginocchiere e gli stivali. Quello di cui non mi rendo conto è che ho essenzialmente appena fatto un laccio emostatico per la metà inferiore del mio corpo”

“Non sentivo più le gambe”

Cabana ha poi concluso spiegando cosa è successo nel backstage: “Quando ho fatto quel moonsault ma non sentivo assolutamente più niente, soprattutto le gambe. Era perché avevo letteralmente tagliato l'afflusso di sangue alle mie gambe, causando ipertensione e basso, basso livello di ossigeno. Sapevo di essere in diretta TV, sapevo di essere di fronte a una folla gigantesca, sapevo che era un grande momento per me. Così ho trovato un modo per farlo sapere a Jericho, in modo tale da terminare velocemente il match. Non riuscivo a muovermi, ho chiesto aiuto e ho spiegato la situazione: mi hanno guardato come se fossi un pazzo ma non lo ero, mi ero auto-sabotato. Mi hanno messo il ghiaccio praticamente ovunque e mi hanno spiegato che non è stata assolutamente una buona idea lottare con le calze a compressione.”

SHARE