Dave Meltzer: "Ecco cosa pensano nello spogliatoio su CM Punk e Colt Cabana"



by   |  LETTURE 1180

Dave Meltzer: "Ecco cosa pensano nello spogliatoio su CM Punk e Colt Cabana"

Da tempo, secondo molti, CM Punk sarebbe stato il responsabile principale della lunga assenza di Colt Cabana dagli schermi della AEW. Nel frattempo però, l'ex star WWE ha sempre negato che fosse così. Al momento, CM Punk resta lontano dalla AEW per infortunio ma anche per via della sua sospensione dopo la rissa post All Out con l'Elite ma Tony Khan avrebbe commentato la situazione tra lui e Colt Cabana. Parlando dopo Full Gear, il presidente della AEW ha affermato che CM Punk non gli ha mai chiesto di prender alcun provvedimento su Colt Cabana.

CM Punk non dovrebbe tornare secondo alcuni wrestler AEW

Non tutti in AEW sarebbero convinti delle recenti affermazioni di Tony Khan, secondo quanto riferito da un indiscrezione.

Nella solita newsletter del Wrestling Observer Radio, il celebre giornalista Dave Meltzer ha notato che c'è molto scetticismo in merito alla situazione: “Sull'intera faccenda di Cabana continuo a ricevere numerosi commenti da parte dei wrestler AEW. Mettiamola così, ci sono tante star che sono convinte della cosa. Ovviamente CM Punk è, ed è sempre stato, irremovibile sul fatto di non averci niente a che fare. Tony ha detto che non ha niente a che fare con ciò ma sto solo dicendo che lo scetticismo, ed è veemente da parte di molte persone, per quanto riguarda questa faccendo è presente ma anche tanto".

Sui problemi tra Colt Cabana e CM Punk, Meltzer ha inoltre rivelato: "La questione non è stata risolta agli occhi di, non posso dire tutto il roster, ma sicuramente della maggior parte. In molti credono di conoscere la storia e sono sicuri che non dovrebbe tornare più in AEW".

Non sono mesi facili quelli che sta vivendo CM Punk dopo esser stato sospeso a causa della rissa scaturita nel post All Out con l'Elite. L'ex Superstar WWE sembrerebbe sempre più lontana ora dalla All Elite Wrestling e tra le parti infatti si starebbe discutendo un contratto di buy-out in modo da facilitare la sua partenza dalla compagnia. Inoltre, i rapporti tra il wrestler e la AEW si sarebbero anche ulteriormente deteriorati con una permanenza di Punk sempre più improbabile.