Tony Khan rivela: "CM Punk non ha mai chiesto niente su Colt Cabana"



by   |  LETTURE 1078

Tony Khan rivela: "CM Punk non ha mai chiesto niente su Colt Cabana"

Nonostante le numerose indiscrezioni a riguardo, il presidente della AEW Tony Khan avrebbe negato le voci secondo cui CM Punk abbia chiesto lo spostamento di Colt Cabana dal roster della AEW a quello della ROH. Prima di All Out, Colt Cabana non appariva in AEW da diverso tempo ma era apparso invece più volte in ROH, il che ha portato a ipotizzare che CM Punk avesse qualcosa a che fare con la sua pausa dagli schermi di Dynamite. Questi pensieri dei fan derivano dal fatto che la loro amicizia fu interrotta nel novembre 2014 ed entrambi avrebbe intentato tra loro delle cause successivamente archiviate.

Tony Khan commenta il ritorno di Colt Cabana

Durante la conferenza stampa post AEW Full Gear, Tony Khan ha negato il fatto che CM Punk avrebbe chiesto di spostare Colt Cabana in ROH: "Non ha mai chiesto una cosa del genere mentre, per quanto riguarda il match di Colt Cabana con Chris Jericho a Baltimora, ho pensato che avesse molto senso perché avevamo parlato di Chris Jericho che lottava con i più grandi nomi della Ring of Honor. Quando parli di persone fantastiche che hanno vinto titoli in Ring of Honor, abbia un sacco di gente incredibile come Cabana. Quando abbiamo organizzato gli show, ho usato Colt Cabana sia come manager che come wrestler nella Ring of Honor. Ho guardato il roster, ed è uno sfidante logico per Chris perché non solo ha detenuto i titoli della ROH ma è anche qualcuno che ha lottato nella nuova ROH del 2022. Ho pensato che sarebbe stato il miglior sfidante per lui ed è stato anche un bel match".

Non sono mesi facili quelli che sta vivendo CM Punk dopo esser stato sospeso a causa della rissa scaturita nel post All Out con l'Elite. L'ex Superstar WWE sembrerebbe sempre più lontana ora dalla All Elite Wrestling e tra le parti infatti si starebbe discutendo un contratto di buy-out in modo da facilitare la sua partenza dalla compagnia. Inoltre, i rapporti tra il wrestler e la AEW si sarebbero anche ulteriormente deteriorati con una permanenza di Punk sempre più improbabile.