Jim Cornette: "Tony Khan non avrebbe mai dovuto svelare il ruolo di Jeff Jarrett"

Jim Cornette ha parlato del debutto di Jeff Jarrett e dell'annuncio di Tony Khan

by Andrea Scozzafava
SHARE
Jim Cornette: "Tony Khan non avrebbe mai dovuto svelare il ruolo di Jeff Jarrett"

Jeff Jarrett ha scioccato il mondo intero quando ha fatto il suo debutto in All Elite Wrestling, dutante la puntata di AEW Dynamite del 2 novembre a Baltimora, colpendo Darby Allin con una chitarra. Successivamente al microfono, Jarrett ha parlato prima di Allin affermando che la sua alleanza con Sting era la sua più grande debolezza e poi ha anche rivelato di essere in AEW per prendere il controllo della federazione. Dopo il suo debutto sullo schermo, il presidente della AEW Tony Khan sui social network ha annunciato la firma di Double J con un contratto da direttore dello sviluppo della compagnia. Nel suo stesso post sui social, Jeff Jarrett ha affermato di essere entusiasta di ciò che sarebbe successo sia sullo schermo che dietro le quinte.

Jim Cornette critica Tony Khan per il suo annuncio social su Jeff Jarrett

Parlando a The Jim Cornette Experience, il leggendario manager Jim Cornette ha parlato del debutto di Jeff Jarrett e dell'annuncio del presidente della AEW Tony Khan: "Penso che Tony avrebbe dovuto trattenersi dall'annunciare il ruolo di Jeff Jarrett con l'azienda subito dopo il suo debutto da heel. Jeff Jarrett è un grande, ha tante qualità e il suo valore per qualsiasi federazione è incredibile. Ha più di 30 anni di esperienza, ha iniziato da adolescente. È uno dei migliori in assoluto. È cresciuto nel mondo degli affari, ha lavorato con tutte le persone possibili e può farlo con tutti. Può lottare e può lavorare anche dietro le quinte. Ma penso sia proprio questo il problema, il fatto di sapere che un heel abbia un compito così importante nella federazione. Il punto è che Tony organizza un debutto a sorpresa di un heel che arriva e rompe una chitarra sopra uno come Darby Allin. Lui annuncia poi che inizierà a lavorare in quella compagnia perché in pratica sono tutti dei ragazzini e subito dopo il proprietario lo annuncia come un nuovo dirigente. Queste due cose non possono davvero coesistere".

Jim Cornette Tony Khan
SHARE