Ariya Daivari: "Ecco come è nata l'idea del mio nuovo ruolo in AEW"

Ariya Daivari ha parlato del suo ruolo in AEW

by Andrea Scozzafava
SHARE
Ariya Daivari: "Ecco come è nata l'idea del mio nuovo ruolo in AEW"

L'ex Superstar WWE ora sotto contratto con la AEW, Ariya Daivari è stato intervistato nell'ultimo podcast "AEW Unrestricted" per parlare del suo ruolo da produttore all'interno della federazione e del suo aiuto dietro le quinte ai wrestler più giovani.

Ariya Daivari: "Tanti ragazzi in AEW sono pazzi del wrestling"

Sul suo ruolo in AEW: "Un giorno Tony venne da me e mi disse 'Penso che tu sia un buon leader per alcuni dei nostri lottatori più giovani'. Tony è davvero bravo a far crescere i lottatori giovani, nonostante ciò mi chiese una mano anche perchè ce ne sono davvero tanti bravi da noi. Tra questi per esempio Parker Boudreaux. Tony lo riteneva avvero bravo ma pensava che doveva ancora crescere. Inizio a dirmi allora che poteva imparare tanto e bene da me. Fui molto contento e da quel momento dissi lui che mi sarebbe piaciuto aiutare anche altri ragazzi con grandi potenzialità. Così è iniziato il mio nuovo ruolo. Volevo dare una mano a far crescere questi atleti ed è un lavoro molto soddisfacente".

Sui numerosi atleti di talento in AEW: "Successivamente ho iniziato a lavorare anche con tante ragazze tutte davvero talentuose. Tony Khan non fa che esprimere sempre la sua soddisfazione per avere grandi atleti. Abbiamo alcuni ragazzi e ragazze però pazzi davvero di questa disciplina. Si dedicano al business ogni giorno e non hanno mai tempo per fare altro. Occupano giornate intere per il wrestling. Hanno davvero le potenzialità di andare là fuori e morire per amore di questo business. Hanno una grande passione e una mentalità incredibile. Non è una brutta cosa avere questa mentalità, ma a volte è un po' controproducente perchè abbiamo show ogni settimana".

Assieme ad Ariya Daivari in AEW, suo fratello minore Shawn Daivari dopo aver fatto diversi provini con la WWE, è diventato un produttore della federazione di Stamford lo scorso maggio lavorando al suo primo match in solitaria durante una puntata di Main Event.

SHARE