Tony Schiavone annuncia la firma di suo figlio con la AEW

Tony Schiavone ha parlato di suo figlio e della firma con la AEW

by Andrea Scozzafava
SHARE
Tony Schiavone annuncia la firma di suo figlio con la AEW

Tony Schiavone è uno dei personaggi più celebri della AEW sin dalla sua fondazione; quindi, oltre tre anni fa. In queste ore, Schiavone ha annunciato a tutto il mondo la firma di suo figlio Matt come produttore per la compagnia di Tony Khan, durante l'ultimo podcast 'What Happened When'.

Tony Schiavone: "Ho impedito a mio figlio di andare in WWE"

Il figlio di Schiavone, Matt è sempre stato un grande fan del wrestling e voleva da sempre lavorare nella federazione dove c'era suo padre. Tuttavia, Tony Schiavone crede di aver inconsapevolmente impedito al figlio di lavorare in WWE: “Era il produttore di America's Newsroom con Bill Hemmer e Dana Perino su Fox ma lui è sempre stato un appassionato di wrestling. Ha sempre voluto lavorare nel mondo del wrestling. Diversi anni fa con la WWE qualcosa non ha funzionato e sono sicuro che uno dei motivi principali era il fatto che fosse mio figlio".

Inoltre, Schiavone ha spiegato i motivi del perchè, secondo lui, la WWE lo odi: “Penso che Matt avrebbe potuto andare in WWE solo se non fosse stato mio figlio. In quel posto mi odiano ed è da sempre così. Quando la WWE voleva assumermi, mi avrebbero assunto per licenziarmi. Questo è esattamente ciò che avrebbero fatto prima che firmassi con la AEW. E' l'unico motivo per cui volevano assumermi. Sapevano che AEW stesse per nascere, sapevano che mi voleva, e mi avrebbero preso solo per strapparmi alla concorrenza in modo successivamente da sbarazzarsi di me"

Schiavone ha spiegato anche che era contrario al fatto che Matt trovasse un lavoro in AEW a causa del suo lavoro all'emittente Fox. Imperterrito però, il figlio si è fatto conoscere da numerose figure della compagnia e alla fine ha convinto lo stesso Tony Khan ad assumerlo. Sulla volontà di suo figlio di arrivare in AEW, Tony Schiavone ha rivelato: “Parlava con tante persone della AEW per sapere cosa doveva fare e come avrebbe dovuto fare le cose per essere assunto. Alla fine, è volato a Detroit e ha aspettato Tony Khan dopo lo show. Ha parlato a lungo con lui e lo ha assunto. Pensava che avesse bisogno di Matt Schiavone come produttore nel backstage".

SHARE