Tony Khan ammette: "Ecco perché lancio continue frecciatine alla WWE"

Il proprietario della All Elite ha dato una sua trasparente risposta sulle frecciatine alla concorrenza

by Luca Carbonaro
SHARE
Tony Khan ammette: "Ecco perché lancio continue frecciatine alla WWE"

La situazione interna nel backstage della AEW continua a essere sempre più caotica e ingestibile. Dopo la rissa nel post All Out, conclusasi con la sospensione di CM Punk e dell'Elite, adesso è toccato a Sammy Guevara e Andrade El Idolo.

I due si erano scambiati parole molto pesanti sui social e, quanto pare, sarebbero venuti alle mani. Risultato? Andrade è stato rispedito a casa ed è stato annullato il suo match previsto per Rampage. Nel frattempo nelle puntate di Dynamite non mancano mai le frecciatine alla WWE che, secondo Tony Khan, farebbero parte di una strategia ben precisa.

In una lunga intervista ai microfoni di Ariel Helwani, l'owner della AEW ha così spiegato: "Come ho già detto più volte, considero l'intero mondo del Wrestling come competizione. Alcuni mi chiedono perchè io parli sempre della WWE.

Bene, tre anni fa prima del lancio di Dynamite ricevetti un libro da Warner Media, prima ancora che diventasse Warner Bros Discovery. Era un libro su come posizionare il proprio brand in un mondo di competitor. Non siamo un brand di nicchia, siamo una grande azienda.

Penso a quello che accade tra Pepsi e Coca-cola o tra Burger King e McDonald's".

Le frecciatine di Tony Khan alla WWE: ecco la spiegazione

Khan ha poi aggiunto: "Se ci pensi, buona parte del marketing di Burger King consiste nel dire che McDonald's faccia schifo.

Rientramo nel mondo della competizione, siamo un brand e non possiamo far finta che non sia così. Quindi le mie frecciatine fanno parte di una filosofia aziendale che mi è stata impartita dai piani alti". Il comportamento di Tony Khan non sta però andando a genio a molti addetti ai lavori ed ex atleti.

Tra questi l'Hall of Famer Booker T che ha caldamente invitato Khan a pensare ai suoi problemi interni: "Tony Khan non penso sia stupido ma forse ha comportamenti di questo tipo. Invece di preoccuparsi per sè stesso, di preoccuparsi per la sua federazione, preoccuparsi per il caos che sta accadendo all'interno della sua AEW in questo momento, pensa alla WWE".

Tony Khan
SHARE