Taz: "I problemi della AEW? Il business del wrestling guarda solo avanti"



by   |  LETTURE 720

Taz: "I problemi della AEW? Il business del wrestling guarda solo avanti"

L'ex star della ECW, Taz ha commentato i problemi dell'ultimo mese della AEW. Nonostante i disordini nel backstage, la AEW continua ad avere un grande successo e con ottimi risultati. Quella che però avrebbe dovuto essere ricordata come una notte memorabile di ottimo wrestling è stata oscurata dalla rissa che ha coinvolto CM Punk, Ace Steel, Kenny Omega e gli Young Bucks dietro le quinte post conferenza stampa di All Out.

Taz pensa solo al futuro

Durante un'intervista con Newsday, il commentatore della AEW, Taz ha parlato dei problemi della federazione di Tony Khan e ha anche notato che il business del wrestling professionistico è come un treno che non smette mai di muoversi: “Tutto ciò che è successo due settimane fa, la settimana scorsa o la notte scorsa è ormai il passato. Si cammina sempre verso avanti e verso l'alto. È così che è stato e sarà per sempre in questo business, qualunque cosa accada in futuro. Il business del wrestling professionistico è un treno che non si ferma mai e che continuerà sempre a muoversi verso avanti".

Anche l'ex star della WWE e di Impact Wrestling, EC3 ha parlato dei problemi della AEW: "Penso che la AEW abbia gravi problemi di leadership. Questo è davvero, una delle cose più importanti nel wrestling, secondo me. Non si può andare avanti senza uno capace di gestire al meglio, tutto, sennò possono arrivare problemi ancora più gravi. Per questo motivo sono contento che Triple H abbia preso il comando della WWE, lui penso sia un vero leader”.

Dopo la rissa post All Out, CM Punk è stato privato anche del titolo mondiale dei pesi massimi AEW e l'Elite dei loro titoli Trios vinti da poco. Non solo, sia CM Punk che tutti i membri dell'Elite sono stati anche sospesi, compreso anche Kenny Omega, tornato a Dynamite da poche settimane. Nel frattempo, è stato incoronato il nuovo campione AEW, ovvero Jon Moxley, che per la terza volta ha vinto il titolo dopo aver battuto Bryan Danielson a Dynamite Grand Slam.