MJF non ha firmato un'estensione di contratto con la AEW: ecco i dettagli



by   |  LETTURE 878

MJF non ha firmato un'estensione di contratto con la AEW: ecco i dettagli

MJF si è di recente preso una lunga pausa dalla All Elite Wrestling dopo il suo match contro Wardlow a AEW Double or Nothing. Purtroppo in quell'occasione il wrestler si è preso un po’ di libertà saltando i meet & greet di quel weekend con i fans e a quanto pare, litigando anche con Tony Khan, minacciando di lasciare la città e non partecipare all'evento.

Alla fine quel match lo ha svolto, ma si è preso uno squash enorme e al primo AEW Dynamite utile si è sfogato pesantemente sul ring contro la compagnia, Tony Khan, i fans e chi più ne ha più ne metta e così è stato escluso dagli show da lì in avanti, ma è tornato a All Out nei panni del Joker e ha vinto il Casino Ladder Match, rivelando con un audio che era stato proprio Khan a fare carte false per riaverlo, compreso offrirgli una cifra enorme che però è stata coperta nella traccia audio.

Tutto quello che è accaduto

Per prima cosa partiamo dal fatto che MJF per Double or Nothing avrebbe, secondo i giornalisti, comprato un biglietto aereo per lasciare Las Vegas, città dell’evento, per non esibirsi allo show. A chiedergli delucidazioni è stato Ariel Helwani a The MMA Hour.

"Non posso confermare o negare che ci sia un biglietto aereo. Quello che dirò è questo. Sono un uomo d'affari. Faccio quello che devo fare per assicurarmi che ciò di cui ho bisogno venga fatto. È stato fatto. Sono tornato. Sto facendo una stupida, assurda quantità di denaro ora, e non ho dovuto firmare una proroga del contratto," ha dichiarato MJF, confermando un aumento di stipendio, ma non un'estensione del contratto che scadrà nel 2024.

Quando gli è stato chiesto se Tony Khan avesse voluto che firmasse una proroga, lui ha risposto: “Chi non desidererebbe firmare un'estensione? Se dipendesse da Tony Khan, sarei sotto contratto fino al 2060.” Gli è stato anche chiesto come mai ha deciso di tornare in AEW e lui ha risposto: “Per soldi,” dichiarando poi si essere rimasto a casa in quei tre mesi di pausa.