CM Punk operato (con successo) al tricipite: le ultime sul suo status



by   |  LETTURE 1410

CM Punk operato (con successo) al tricipite: le ultime sul suo status

Negli ultimi giorni non si è fatto altro che parlare di CM Punk e del caos scatenato nel backstage di All Out al termine di una conferenza stampa al vetriolo. Il wrestler di Chicago ha rivolto epiteti alquanto pesanti nei confronti dei componenti dell'Elite, accusandoli di aver dato in pasto ai media dichiarazioni false, tra cui il presunto licenziamento di Scott Colton aka Colt Cabana per mano sua.

Il tutto è poi confluito in una rissa nel backstage di cui ancora non si conoscono le dinamiche precise e la Compagnia ha messo in mezzo delle terze parti per procedere con le indagini. Nel frattempo, però, oltre a essere stato privato del titolo mondiale, Punk si è sottoposto a un intervento chirurgico per via di un infortunio riportato durante il main event del PPV con Jon Moxley.

L'aggiornamento sul suo status è arrivato da Dave Meltzer: "CM Punk si è sottposto con successo a un intervento al tricipite sinistro, che aveva subito una lacerazione nei primi momenti del match. Di solito si tratta di un infortunio che richiede almeno un periodo di stop di 8 mesi, ma non si hanno notizie precise.

Il suo dottore gli ha raccomandato di operarsi immediatamente per evitare che il muscolo si atrofizzasse".

CM Punk operato con successo, quale sarà il suo futuro?

Essendoci delle procedure legali in atto, appare alquanto imporbabile definire il futuro di Punk in AEW e nel mondo del Wrestling in generale.

L'ex campione si è fatto letteralmente terra bruciata attorno con il suo comportamento e sono in molti, all'interno del backstage, a volerlo fuori dalla Compagnia. E adesso che Triple H è al comando della WWE le possibilità di vederlo tornare alla Stamford sono bassissime.

Nel frattempo anche Matt e Nick Jackson, ovvero gli Young Bucks, sembrerebbero aver bussato alla porta della WWE proprio per via di questa situazione: il loro contratto scadrà sul finire del 2024 e sarebbero disposti a valutare questa opzione, raggiungendo così il loro amico Cody Rhodes.

Ricordiamo, tra l'altro, che prima ancora che l'AEW prendesse forma, fu proprio la WWE a fare una grande offerta agli Young Bucks, Kenny Omega e Cody, ma i quattro rifiutarono.