La AEW concede il licenziamento a Malakai Black: ecco le ultime

Secondo le ultime notizie che arrivano dal backstage, il wrestler è riuscito in qualche modo ad ottenere il licenziamento richiesto

by Rachele Gagliardi
SHARE
La AEW concede il licenziamento a Malakai Black: ecco le ultime

Qualche giorno fa vi avevamo riportato che Malakai Black avrebbe chiesto di lasciare la AEW. Secondo il giornalista Raj Giri di Wrestling Inc., la richiesta sarebbe arrivata per alcuni problemi di salute mentale dovuti alla sua vita privata, nonché a causa della delusione che prova nei confronti della gestione del suo personaggio.

L'ex WWE ha firmato con la AEW nel luglio 2021, prima di debuttare a Dynamite il 7 luglio attaccando Cody Rhodes e Arn Anderson. Nel 2022, Malakai Black ha reclutato Brody King e Buddy Matthews nella sua scuderia nota come House of Black. 

Malakai Black si è unito alla AEW dopo essere stato rilasciato dalla WWE in seguito ad un’avventura lunga ben cinque anni con la federazione di Stamford. Dopo esser diventato All Elite, Black ha firmato un contratto di cinque anni con la compagnia di Tony Khan. 

La separazione è finalmente arrivata?

Dopo questi rumors che hanno iniziato a circolare, Bryan Alvarez del Wrestling Observer ha fatto notare come, dopo la sconfitta dell'House of Black ad All Out, Malakai Black abbia mandato un bacio al pubblico di Chicago inchinandosi anche successivamente, lasciando magari intendere ai fan della AEW che avrebbero potuto salutare la star olandese una volta per tutte dopo il ppv.

Ora Sean Ross Sapp di Fightful ha riferito che i talenti AEW hanno come l'impressione che al marito di Zelina Vega sia stato concesso il licenziamento da parte della compagnia di Jacksonville come richiesto: “I talenti AEW sono della convinzione che a Malakai Black sia stato concesso il suo licenziamento ipotetico dalla AEW. La sua richiesta originale di licenziamento è stata negato. Abbiamo contattato l'AEW per avere notizie ufficiali, ma non abbiamo avuto risposta.”

Fightful inoltre afferma che Tony Khan ha in modo specifico voluto mantenere Black in AEW e il licenziamento è insolito in quanto la compagnia non ha l'abitudine di licenziare i performer sotto contratto a meno che non siano coinvolti problemi disciplinari. La convinzione è che le condizioni sul licenziamento potrebbero impedirgli di lottare per un'altra compagnia nel prossimo futuro. Le fonti dicono di credere che un ritorno per Black in AEW non sia fuori questione e recenti colloqui per cercare di salvare il rapporto di lavoro sono stati utili, ma la decisione è stata presa, ovvero se Malakai Black vuole lasciare, allora la cosa migliore da fare è permettergli di farlo.

SHARE