Matt Hardy: "Senza Kenny Omega e gli Young Bucks non esisterebbe la AEW"



by   |  LETTURE 1058

Matt Hardy: "Senza Kenny Omega e gli Young Bucks non esisterebbe la AEW"

Durante il suo ultimo podcast "Extreme Life of Matt Hardy", l'ex Superstar WWE ha espresso i suoi pensieri sugli appassionati di wrestling a cui non piacciono Kenny Omega e gli Young Bucks.

Matt Hardy elogia gli Young Bucks e Kenny Omega

Su Kenny Omega e gli Young Bucks: "Tutti e tre, Kenny Omega, Matt Jackson, Nick Jackson sono incredibili. Le persone che non capiscono quanto sono brave si stanno solo perdendo tre grandi pro wrestler e non ottengono il massimo dal wrestling professionistico. Potrebbero pensare di diventare pro wrestler, ma chi li odia no. Se odi Kenny Omega, Matt Jackson e Nick Jackson sei un idiota e non ti piace il wrestling. Voglio dire, questa è la verità. Sono fantastici e li difenderò fino al giorno della mia morte perché sono intoccabili. Sono tutti e tre dei rivoluzionari. Hanno stabilito così tanti record e disputato così tanti match grandiosi. Questi tre ragazzi sono uno dei motivi principali perchè la AEW esiste. Lo sono davvero. Le cose che hanno fatto in New Japan sono state fantastiche e hanno infranto tutti i loro limiti. Sono andati molto più in là di quanto chiunque pensasse avrebbero fatto. Quindi lo dirò di nuovo, se provi odio e non ti piacciono Matt Jackson, Nick Jackson e Kenny Omega sei davvero poco intelligente".

Sul wrestling: "Questa disciplina è soggettiva. Sono una metà degli Hardy Boys. Se non ti piacciamo, va bene perchè non siamo per tutti. Se non ti piacciono gli Young Bucks, lo capisco o se non ti piace Kenny Omega pure, cioè se non li apprezzi ci può anche stare. Il problema è che se non accetti la loro innovazione nel wrestling professionistico, allora è lì che sei un idiota. È lì che non capisci. Lo dirò in parole povere perché lo sono davvero. Sono persone molto speciali e hanno cambiato il modo in cui funziona tutta l'industria del wrestling".

Sempre durante il suo podcast, Matt Hardy ha descritto come incredibile uno dei TLC match più cruenti della storia andato in onda a SummerSlam 2000 contro i Dudley Boyz, Edge e Christian.