Determinato a Dynamite il campione indiscusso della AEW



by   |  LETTURE 1440

Determinato a Dynamite il campione indiscusso della AEW

Non solo i Motor City Machine Guns pronti al debutto in AEW per ALL OUT, anche Thunder Rosa svela importanti novità in merito al futuro del suo regno che è costretta a non difendere nel citato PPV a causa di alcuni problemi fisici, motivo per il quale verrà decretata il 4 settembre prossimo una nuova campionessa ad Interim.

Ma le novità non si fermano di certo qui, perché la scorsa notte attraverso l'episodio di Dynamite è stato decretato per la prima volta nella storia il campione indiscusso della All Elite Wrestling.

Ad affrontarsi il campione del mondo CM Punk, fresco di ritorno dall'infortunio che lo ha tenuto fuori negli ultimi mesi e l'Interim World Champion capace di sconfiggere il leggendario Hiroshi Tanahashi a Forbidden Door dando vita al suo secondo regno da massimo campione della compagnia, l'ex WWE, l'ex membro dello Shield e attuale parte del Combat Club, Jon Moxley.

A trionfare dopo un intensa contesa è stato proprio Jon, ad oggi quindi tre volte campione della AEW, la federazione che lo ha visto debuttare nella prima edizione di Double or Nothing ben tre anni or sono. Come già scritto poc'anzi, una contesa intesa che pare abbia portato nuovi dolori per Punk, il quale dopo un calcio al volto dell'avversario è caduto a terra urlando di dolore per aver colpito la parte infortunata tempo addietro.

Tale colpo gli ha provocato una distrazione non da poco, la quale ha permesso allo stesso Moxley di approfittarne rilegando una serie di colpi cruenti a Phil Brooks e quindi portandolo al pin vincente, quello che lo ha nominato ufficialmente come Undisputed AEW World Champion con ben 57 vittorie, 4 no contest e 1 sola sconfitta nei one on one, ovvero quella di Winter Is Coming del dicembre 2020, l'evento capace di generare in una sola sera due annunci storici (la collaborazione poi chiusa con Impact Wrestling e il debutto di “The Icon” Sting).

Ad oggi l'ex Dean Ambrose è nuovamente sul tetto del mondo, mentre Punk è stato ripreso dalle telecamere tornare nel backstage dolorante attraverso il supporto dei paramedici presenti nel palazzetto. In attesa di ulteriori sviluppi utili anche a capire le future condizioni di Punk, vi invitiamo a restare sintonizzati sulle pagine di World Wrestling.