Quali sono i piani della AEW per il main event di All Out?



by LUCA CARBONARO

Quali sono i piani della AEW per il main event di All Out?

Negli ultimi giorni non si è fatto altro che parlare dell'atteggiamento di CM Punk e del suo essere andato (a quanto pare) fuori copione a Dynamite, chiamando in causa Adam "Hangman" Page. Atteggiamento che non sarebbe andato a genio a molti nel backstage, creando delle vere e proprie frazioni interne.

Ma non è tutto: l'AEW ha stupito i fan annunciando che il match tra CM Punk e Jon Moxley, valido per decretare il solo e unico AEW World Champion, si terrà la prossima settimana a Dynamite. Scelta bizzarra (fatta probabilmente per motivi di ratings) se consideriamo come i due fossero pronti per affrontarsi a All Out.

A quanto pare, però, i piani per il main event del PPV non sarebbero cambiati. A rivelarlo ci ha pensato Dave Meltzer: "Al momento il main event di All Out rimane internamente Punk vs Moxley per entrambe le cinture.

Non c'è una sicurezza al 100%, ma non sembrerebbero esserci piani di riserva".

Vedremo CM Punk vs Jon Moxley a All Out?

Si presume, dunque, che il match della prossima settimana possa finire in squalifica o in un altro modo non propriamente "pulito" per poi disputarlo in PPV.

Ultimamente CM Punk ha assunto degli atteggiamenti da heel e sarà interessante vedere come sarà accolto dal pubblico nella sua hometown. Si vocifera, inoltre, che l'attuale campione mondiale non abbia ancora recuperato al 100% dall'infortunio al piede.

Attenzione anche al possibile ritorno in azione di MJF (da molti ritenuto imminente) che potrebbe inserirsi nella faida titolata e andare contro Punk, ribaltando le dinamiche alla Punk-Cena del 2011. All Out si terrà domenica 4 settembre a Chicago: lo stesso giorno, inoltre, al Performance Center di Orlando andrà in scena Worlds Collide, evento che vedrà scontrarsi i migliori di NXT con quelli di NXT UK.

Il brand britannico della WWE è giunto purtroppo al capolinea e, a partire dal 2023, sarà rimpiazzato da NXT Europe. Annuncio che ha spiazzato molti, visti anche i numerosi licenziamenti, ma che alcuni già fiutavano da mesi.