Jim Cornette duro sui cambiamenti dirigenziali della AEW: "Non porteranno a nulla"

Jim Cornette ha commentato i recenti cambiamenti dirigenziali della AEW

by Andrea Scozzafava
SHARE
Jim Cornette duro sui cambiamenti dirigenziali della AEW: "Non porteranno a nulla"

Il celebre personaggio del mondo del wrestling, Jim Cornette ha parlato della AEW e dei cambiamenti nello staff della federazione di Tony Khan.

Di recente infatti, è stato annunciato che la AEW ha apportato una serie di cambiamenti con diversi membri dello staff che ora si sono visti assegnati nuovi ruoli. Inoltre, Madison Rayne è entrata a far parte dell'azienda, l'ex star di IMPACT Wrestling e cinque volte campionessa femminile è stata nominata coach per la divisione femminile.

Tra questi: Tony Schiavone sarà il nuovo produttore degli show e il nuovo consulente dei talenti AEW, Sonjay Dutt sarà vicepresidente del coordinamento creativo con QT Marshall mentre Pat Buck è stato nominato vicepresidente dello Sviluppo dei Talenti.

Jim Cornette: "Tony Khan ha bisogno di nuove menti creative"

Jim Cornette ha discusso delle modifiche dello staff della AEW nel suo podcast, affermando che non faranno alcuna differenza per il prodotto AEW in televisione perché alla fine sarà Tony Khan ancora al comando: “Tutto questo non aiuterà la AEW e non servirà a cambiare proprio nulla. Non migliorerà il prodotto così. Perché non è stato detto nulla su qualcuno che prendesse il controllo, aiutasse o in alcun modo cercasse di fare da mentore a Tony Khan sulla creatività. Si tratta di assumere più persone per Tony Khan per dire loro qualcosa ad altre persone. Non sta risolvendo il vero problema, il motivo per cui lo spettacolo continua a essere guardato di meno ogni settimana quando lui non sta facendo niente. Puoi aggiungere tutte le persone che vuoi, puoi parlare con tutti ma finché Tony Khan non capirà che non solo non sa ancora cosa sta facendo ma non sa chi ascoltare e avere idee per capirlo, lo show sarà pessimo. Tony Khan deve cercare di trovare qualcuno che possa aiutarlo in modo significativo, saranno pochi ma buoni. Non servono cinquanta persone".

Jim Cornette ha anche parlato di Chris Jericho e delle sue intenzioni: “Qualcuno vorrebbe entrare nella Hall of Fame e cercare di tornare un giorno magari in WWE.  Chris Jericho vuole ancora un posto dove andare dopo che Tony Khan avrà un infarto indotto o altro. Difende McMahon nonostante le accuse e spera magari in un ritorno in WWE”.

Jim Cornette
SHARE