Perché il figlio di Brodie Lee è così coinvolto in AEW? Lui e la madre rispondono

Dopo alcune proteste da parte dei fans i diretti interessati rispondono alle critiche

by Rachele Gagliardi
SHARE
Perché il figlio di Brodie Lee è così coinvolto in AEW? Lui e la madre rispondono

Brodie Lee Jr. è il figlio di Brodie Lee, tragicamente scomparso nel dicembre 2020 a causa della fibrosi polmonare idiopatica. Lee Jr, che è un membro del Dark Order e porta il nome di -1, è spesso presente negli show settimanali della AEW, con il bambino che ha firmato un contratto, ma che ovviamente non è valido fino al compimento di 18 anni.

Logicamente essendo ancora un bambino, tantissime persone hanno accusato la compagnia di sfruttarlo, non tenendo in considerazione il fatto che lui stesso ha detto più volte di voler diventare un lottatore come il padre e ogni tanto si diverte anche ad allenarsi sul ring con vari wrestler.

Tutta questione di eredità

Parlando con Men’s Health, Brodie Jr. e sua madre, Amanda Huber, che fa parte della All Elite Wrestling e che di recente, promossa anche dalla compagnia, ha lanciato insieme al fratello del compianto Brodie, un’associazione in suo onore, hanno parlato della cosa.

"[Essere coinvolto] mi aiuta perché, tipo, io mi sto trascinando l’eredità di mio padre,” ha detto Brodie. "Lo faccio perché lo amo. E mio padre lo ha fatto."

La madre Amanda ha già risposto più volte a coloro che hanno osato dire che la AEW sta sfruttando il bambino o che lei lo sta quasi “vendendo” per farci soldi. Nell’intervista, la donna ha detto: "Non è nemmeno questo! L’AEW ha gestito la situazione con tanta grazia e tanta gentilezza, che personalmente non mi sento come se lo avessero sfruttato, o si fossero approfittati di noi. 

Tutto mi è sempre sembrato fatto con nient'altro che amore. Penso che le persone siano scettiche e pessimiste e presumono che sia molto più sinistro di quanto non sia. Di nuovo, ognuno avrebbe un modo diverso di gestire questo. Sto facendo del mio meglio. Ci sto provando. C'è una buona probabilità che stia rovinando qualcosa lungo la strada.”

Cosa penserebbe Brodie?

Quando è stato chiesto ad entrambi cosa penserebbe il padre della voglia del figlio di lottare, Amanda ha risposto: "Vi direbbe che lo odia assolutamente. Ma potrei dirvi che in fondo, nel suo cuore, sarebbe felice come una Pasqua.”

Mentre il figlio ha detto: "Scommetto che se fosse qui, probabilmente cambierebbe idea. Voleva solo che fossi felice. Se lui fosse stato qui, penso che vedermi più felice che mai avrebbe illuminato la sua giornata."

SHARE