Svelati i piani iniziali per il debutto di Claudio Castagnoli (Cesaro) in AEW

Il wrestler svizzero avrebbe dovuto debuttare alla corte di Tony Khan in circostanze ben diverse

by Luca Carbonaro
SHARE
Svelati i piani iniziali per il debutto di Claudio Castagnoli (Cesaro) in AEW

A Forbidden Door Claudio Castagnoli ha shockato l'intero mondo del Wrestling debuttando in AEW in un match contro Zack Sabre Jr. Un cambiamento dell'ultimo minuto dovuto all'infortunio di Bryan Danielson, che aveva scelto il suo rimpiazzo a Dynamite, senza però rivelarne l'identità.

Castagnoli è quindi diventato membro ufficiale del Blackpool Combat Club, stable capitanata da William Regal, e ha portato il suo team alla vittoria a Blood & Guts. A quanto pare, però, Tony Khan aveva in mente piani ben diversi per lo svizzero.

"A Death Before Dishonor, nuovo PPV della ROH, Claudio Castagnoli e Jonathan Gresham si affronteranno in un dream match tecnico con in palio il titolo mondiale della Compagnia. Quando Tony lo aveva messo sotto contratto, il piano era proprio quello di farlo debuttare al PPV, rendendolo uno dei pilastri della nuova ROH.

L'infortunio di Bryan ha cambiato le carte in tavola" - ha dichiarato Dave Meltzer nella Wrestling Observer Newsletter di questa settimana.

Claudio Castagnoli doveva debuttare al PPV della ROH

Claudio ha deciso di lasciare la WWE a febbraio, sentendo di essere ormai limitato e di non poter raggiungere quello che sperava.

Nonostante il suppporto del pubblico e le sue indisicutibili doti atletiche, Claudio non è mai riuscito a vincere un titolo mondiale in quel di Stamford. Nonostante tutto, l'ex Cesaro si è rifiutato di parlare male della WWE (come altri prima di lui) spiegando di avere buoni ricordi della sua esperienza alla corte di Vince McMahon.

Il rilascio tra le due parti è stato del tutto consensuale, senza alcun tipo di animosità. Vi ricordiamo che Death Before Dishonor si terrà il 23 luglio a Lowell, Mass. Oltre al già citato match valevole per il titolo mondiale della ROH, ci sono in programma altri scontri interessanti, tra cui un rematch tra gli FTR e i Briscoes (qui la card aggiornata).

La ROH è tornata a vivere una nuova fase di giovinezza grazie a Tony Khan, che a marzo aveva annunciato di averne acquistato i diritti, evitandone la chiusura definitiva. Il piano è ancora quello di portare la ROH in TV con un proprio show e un proprio roster.

Tony Khan
SHARE