Hall of Famer WWE vorrebbe lavorare nel backstage della AEW

Lo ha rivelato nel corso di una recente intervista, spiegando il perchè potrebbe essere un grande asset per la Compagnia

by Luca Carbonaro
SHARE
Hall of Famer WWE vorrebbe lavorare nel backstage della AEW

"Road Dogg" Jesse James, storico membro della D-Generation X, è stato per anni il braccio destro di Triple H nella gestione dei talenti di NXT, prima che il brand oronero cambiasse impostazione e format. L'Hall of Famer è stato licenziato dalla WWE a gennaio, ma a quanto pare è rimasto in buoni rapporti con Vince.

Road Dogg sarebbe però disposto a lavorare altrove, soprattutto in AEW: "Volevo mantenere toni pacifici con loro anche se fossi finito a lavorare altrove, per esempio in AEW. Mi piacerebbe lavorare nel dietro le quinte e aiutare molti dei ragazzi con i promo.

Alcuni li ho conosciuti durante il mio trascorso a NXT, altri sono completamente nuovi ma sarebbe una bella sfida per la mia carriera. Non ho avuto ancora l'opportunità di andare nel backstage della AEW. Dovevo fare qualcosa a Las Vegas, ma poi il mio show è stato cancellato e non sono più andato" - ha dichiarato ai microfoni di Chris Van Vliet.

Road Dogg vorrebbe un ruolo nel backstage della AEW

Road Dogg ha iniziato a lavorare nel dietro le quinte della WWE nel 2011 in veste di producer, per poi essere promosso a creative writer di SmackDown, prima di lasciare il ruolo nel 2019 subito dopo WrestleMania 35.

Da lì in poi aiutò Triple H e Shawn MIchaels nello sviluppo di talenti e gestione delle storyline a NXT fino a inizio 2022 prima della transizione in NXT 2.0. La sua introduzione nella Hall of Fame è arrivata proprio nel 2019 come parte della D-Generation X.

Tra l'altro proprio durante il segmento della loro introduzione fecero discutere le frecciatine, non proprio velate, alla Compagnia di Tony Khan che da lì a poco avrebbe debuttato con il suo primo PPV, Double or Nothing.

Se mai dovesse approdare in All Elite, tornerebbe a lavorare con il suo tag team partner storico, Billy Gunn che, nonostante i suoi 50 anni e passa d'età, riesce ancora a cavarsela sul ring. Di recente Road Dogg ha commentato anche la questione attorno allo scandalo di Vince McMahon, spiegando come a suo modo di vedere abbia trollato il mondo intero facendosi vedere in TV il giorno esatto in cui la notizia è diventata virale.

Hall Of Fame
SHARE