Kenny Omega parla del suo ritorno sul ring in AEW

Kenny Omega ha parlato dei suoi infortuni e del suo ritorno a lottare in AEW

by Andrea Scozzafava
SHARE
Kenny Omega parla del suo ritorno sul ring in AEW

L'ex campione del mondo AEW, Kenny Omega ha parlato di cosa ha dovuto affrontare in riabilitazione rivelando che un altro infortunio gli sarebbe costato la carriera da wrestler in anticipo. Omega non è più sceso su un ring da quando ha perso il suo titolo AEW contro il suo ex tag team partner Hangman Adam Page a Full Gear nel novembre 2021. Nell'episodio successivo di Dynamite infatti, Kenny Omega ha annunciato che si sarebbe preso una pausa, lasciando gli affari dell'Elite nelle mani dei suoi amici più cari, gli Young Bucks. Da allora The Best Bout Machine è fuori combattimento poiché ha una miriade di infortuni tra cui un labbro strappato, un'ernia e vari problemi alle ginocchia. La Superstar AEW ha anche svelato di soffrire di vertigini dal 2018.

Kenny Omega: "Servirà tanto tempo prima di tornare a lottare al 100%"

Sul canale CEO Gaming su Twitch, Kenny Omega ha parlato della sua guarigione e del suo ritorno all'azione sul ring: “Se subisco un'altra grave battuta d'arresto, è finita. Ecco ho finito, non posso lottare mai più. Due volte, tre volte al giorno, la riabilitazione è davvero dolorosa, senza nemmeno sapere come sarò quando tornerò sul ring. Non ho idea. È spaventoso, in realtà. Vedi le persone, tornano sul ring e sei solo felice di rivederle. Ci sono aspettative su di me e penso sia qualcosa inferiore a quello che già si aspettano, il che è già irrealistico. Il mio ritorno porterà un po' di umiliazione e imbarazzo che è comunque quello che ricevo ogni giorno. Probabilmente puoi capire e immaginare quanto sia difficile, lottare due, tre volte al giorno, cercare di far funzionare cose che forse non hanno mai funzionato prima e cercare di reindirizzare le cose nel tuo cervello per aggirare ciò che è poco piacevole. La gente pensa: 'Kenny Omega è ferito, si è preso una pausa. Schiocca le dita, torna ed è al 100%'. La vita purtroppo non funziona in questo modo. I corpi non funzionano in questo modo. Gli atleti non funzionano così ed è molto difficile formulare poi un piano per mettere tutto ciò in atto. Vedremo cosa succederà".

Kenny Omega
SHARE