Jim Cornette: "Tony Khan ha fatto la cosa giusta con Jeff Hardy"

Jeff Hardy è stato arrestato il 13 giugno in Florida per guida in stato di ebbrezza

by Simone Brugnoli
SHARE
Jim Cornette: "Tony Khan ha fatto la cosa giusta con Jeff Hardy"

Jeff Hardy è stato arrestato il 13 giugno in Florida per guida in stato di ebbrezza. L’ex star della WWE è finita in carcere per la terza volta negli ultimi dieci anni, fino a quando non è stata pagata la cauzione di 3500 dollari.

Il giorno successivo, Tony Khan ha rilasciato una dichiarazione chiarendo la posizione della All Elite Wrestling su Hardy. La nota annunciava che Jeff sarebbe stato sospeso senza stipendio e che non sarebbe potuto tornare sul ring fino al completamento di un percorso di riabilitazione.

Oltre ad essere un sei volte campione del mondo, il 44enne di Cameron è stato il nono wrestler nella storia della WWE ad aver completato il Grand Slam e uno dei soli cinque ad esserci riuscito in entrambi i formati.

Nell’ultima edizione del podcast ‘Drive Thru’, Jim Cornette ha elogiato il presidente della AEW per aver preso una posizione molto forte dopo l’arresto di Hardy.

Jeff Hardy è già in riabilitazione

“Tony Khan ha gestito questa storia in maniera veramente professionale, non poteva lasciar correre dopo l’ennesima bravata di Jeff Hardy” – ha commentato Jim.

“Tony deve salvaguardare l’immagine della AEW e Jeff ha bisogno di aiuto in questa fase della sua vita. È un bene per entrambe le parti. Credo che Tony Khan sia più bravo di John Laurinaitis in questo genere di cose” – ha aggiunto Cornette.

Secondo l’ex writer della WWE Vince Russo, Jeff deve allontanarsi dal wrestling: “Sarebbe la cosa migliore per tutti. Il wrestling non è più importante come un tempo, quello sballo non è più fondamentale e quella scarica di adrenalina può essere accantonata.

Niente dovrebbe sostituire la famiglia. Jeff deve avere il coraggio di lasciare il wrestling. Ha guadagnato un sacco di soldi dal 1996 fino ad oggi. Il denaro non è un problema per lui, ne sono certo. Ci sono atleti che hanno bisogno di soldi e devono continuare ad esibirsi, ma non è il suo caso. Se non ha intenzione di farlo per se stesso, lo facesse almeno per le persone che lo amano”.

Jim Cornette Tony Khan Jeff Hardy
SHARE