Matt Hardy parla del suo futuro in AEW dopo l'arresto di Jeff Hardy



by   |  LETTURE 522

Matt Hardy parla del suo futuro in AEW dopo l'arresto di Jeff Hardy

Dopo l'arresto e la sospensione del fratello Jeff, Matt Hardy ha parlato del suo futuro in AEW, svelando che cercherà di trarre il massimo da qualsiasi opportunità gli verrà data. Jeff Hardy ha lasciato la WWE nel mistero alla fine del 2021 con diversi fan che poi si aspettavano si riunisse con suo fratello Matt in AEW. Tutto ciò è avvenuto nell'edizione del 9 marzo di Dynamite, dove l'ex WWE Champion ha fatto proprio il tanto atteso debutto salvando Matt dalle grinfie della AHFO che si era rivolta contro di lui.

Di recente, Jeff Hardy ha fatto parlare tanto di sè dopo il suo arresto per guida in stato di ebbrezza. Quando Jeff Hardy è stato trovato dalla polizia, secondo quanto riferito, era quasi quattro volte oltre il limite massimo consentito di alcol e da allora sono emersi diversi filmati di lui che si esibiva a un concerto all'inizio della notte in cui sembra che beveva whisky. Tutto ciò ha avuto conseguenze importanti anche per Matt Hardy, poiché secondo quanto riferito, i due fratelli avrebbero dovuto vincere i titoli Tag Team della AEW durante Dynamite Road Rager. A vincere i titoli sono stati poi gli Young Bucks che hanno preso le cinture da Jungle Boy e Luchasaurus.

Matt Hardy: "Dispiace non poter più lavorare con mio fratello Jeff"

Parlando del suo futuro in AEW al podcast The Extreme Life of Matt Hardy, il pluricampione di coppia ha spiegato che sebbene la situazione sia complicata, lui vede tutta la questione come una sfida e non una battuta d'arresto: "Per quanto riguarda quello che farò in futuro, sono sicuro che cercherò di ottenere tanto qui in AEW. Cambierò qualcosa di me stesso e cercherò di realizzare un po' di magia. La vedo come una grande sfida, come un artista in che non sa cosa stia accadendo. Ho avuto un'ottima conversazione con Tony Khan, parlando un po' con lui. Vedremo. Abbiamo qualche settimana per lavorare su diverse cose e sono davvero contento per questo. La vedo come un percorso straordinario, invece di considerare tutto come una battuta d'arresto. Ovviamente, è deludente e straziante non lavorare più assieme a mio fratello e non avere quest'ultima grande corsa insieme, nonostante ciò sfrutterò al meglio ogni opportunità che mi verrà data. Sarò positivo e ottimista come ho sempre fatto”.