Nyla Rose: "Non avrei mai pensato di arrivare in AEW"



by   |  LETTURE 720

Nyla Rose: "Non avrei mai pensato di arrivare in AEW"

Apparsa alla puntata di "The Sessions with Rene Paquette" questa settimana, Nyla Rose ha parlato del suo arrivo in AEW e del fatto di scrivere anche diversi fumetti per la Marvel.

Nyla Rose: "

Sulla firma con la AEW: “In tutti questi anni non ho mai pensato che sarebbe successo qualcosa del genere. Quindi durante quel periodo, prima della AEW, ero in crisi, a lavorare nelle federazioni indipendenti cercando di farmi un nome per raggiungere alcune delle federazioni più importanti. In tanti non sanno se parlare di una Superstar di colore, se sono davvero una donna, il fatto che sono trans e tanto altro. Si parla tanto di me ma io voglio solo dimostrare il mio lavoro".

Sulla sua personalità nella vita reale, fuori dal suo personaggio: “La risposta è semplice, vorrei fosse un po' più approfondita ma ti dio che ovviamente non vinco i match se sono trans. Non è importante. E' importante solo il fatto di chi sono e di quello che faccio sul ring. Il motivo per cui mi esibisco, il motivo per cui sono là fuori a lottare. Questo non ha alcuna influenza. Allora perché renderlo parte del personaggio? Fa parte di quello che sono, ma non di quello che faccio".

Sullo scrivere fumetti per la Marvel, Nyla Rose ha rivelato: "È successo per merito del wrestling. Uno degli sceneggiatori, il mio partner in questa impresa, Steve Orlando, scrive per Marauders e un sacco di altre cose che probabilmente non so davvero tutte. Ma ha scritto fumetti per DC, Marvel. Ha scritto davvero per tutti. Un giorno venne da me e mi propose: 'Questo è ciò che stiamo facendo. Stiamo riportando Thunderbird. Saresti interessato a farne parte?'.Voleva voci autentiche per questo progetto. Ero tipo 'Se la Marvel mi vuole, voglio assolutamente farne parte.' Così sono entrata a far parte di quella famiglia. Spesso soo nel mio soggiorno a scrivere sceneggiature. E' bello ma allo stesso tempo anche faticoso".