Emerge online il video del promo di MJF non censurato



by   |  LETTURE 3407

Emerge online il video del promo di MJF non censurato

Durante la puntata dello show di bandiera della All Elite, Dynamite, andata in onda questa notte, MJF è voluto salire sul ring della compagnia dei Khan, per fare un promo molto simile a quello che fece CM Punk oltre 10 anni fa, definito una pipe bomb, passata poi alla storia della WWE e del pro-wrestling, nonostante inizialmente l'atleta avrebbe dovuto invece vendere la sconfitta cocente in ppv contro Wardlow.

Dopo essersi levato la sua sciarpa divenuta un marchio di fabbrica, MJF ha detto che a parlare era Maxwell e non il personaggio, cominciando ad insultare in tutti i modi il patron della AEW. In tale discorso, MJF ha accusato Khan di avere due metodi di giudizio e di trattamento verso i suoi atleti, con gli ex WWE che sono tutti più pagati e trattati meglio rispetto agli altri colleghi, come ad esempio il trattamento riservato a lui e quello riservato a CM Punk, completamente diversi.

Dopo aver chiesto di essere licenziato dallo stesso presidente Khan, la AEW e la sua regia hanno cominciato a censurare MJF, andando poi a spegnergli direttamente il microfono, con il pubblico da casa che non ha capito la parte finale del suo discorso.

Emerge online l'insulto riferito a Tony Khan da parte di MJF

Grazie ad un video postato dalla pagina ufficiale Twitter del sito d'oltreoceano Wrestling News, sentiamo chiaramente come MJF abbia dato del "fot**to mark" al suo presidente, con tali parole che vengono poi ripetute, finchè il microfono non viene disattivato, come fu per CM Punk oltre dieci anni fa in WWE.


Al momento, la linea tra storyline e realtà è veramente molto sottile, con i fan della AEW e gli addetti ai lavori che non sanno ancora scindere le cose, ma molto probabilmente la AEW ha qualcosa che bolle in pentola, perché nessun atleta avrebbe avuto mai il permesso di fare ciò che ha fatto MJF sui ring di Dynamite questa notte.

Ancora una volta, la compagnia numero due d'America prende il banco e quindi l'attenzione, con la WWE che rimane a guardare, sperando che con tali promo la concorrenza non soffi via ulteriori telespettatori alla federazione di Stamford.