Bret Hart: "Mi piacerebbe lavorare in AEW, ma sono felice a casa"



by   |  LETTURE 624

Bret Hart: "Mi piacerebbe lavorare in AEW, ma sono felice a casa"

Bret Hart è riconosciuto come uno dei wrestler più tecnici nella storia della WWE, oltre ad aver raggiunto un’enorme popolarità durante gli anni ’90. In seguito al controverso ‘Screwjob di Montreal’ del 1997, si è trasferito in WCW, dove è rimasto fino all’ottobre 2000.

La World Championship Wrestling lo ha descritto come ‘universalmente rispettato dagli altri wrestler’ e ‘forse il più grande wrestler puro che abbia mai indossato un paio di stivali’. Il fuoriclasse canadese è tornato sporadicamente sul ring fra il 2004 e il 2006 e poi nel 2010, aggiudicandosi il suo ultimo titolo per la gioia del pubblico.

Oltre ad essere stato un sette volte campione del mondo, Bret è stato anche il vincitore del Royal Rumble match nel 1994 e l’unico ad imporsi per due volte nel torneo ‘King of the Ring’ (nel 1991 e nel 1993).

Hart è stato inserito nella WWE Hall of Fame nel 2006 e nel 2019 (come membro della Hart Foundation). Inoltre, Bret ha anche presentato qualche anno fa il titolo maggiore della All Elite Wrestling, presentandosi sui ring della compagnia dei Khan con il titolo del campione dei pesi massimi, finito poi per la prima volta ai fianchi di Chris Jericho.

Bret Hart andrebbe mai a lavorare in AEW? La sua risposta

Nella sua ultima intervista ai microfoni di Lucha Libre Online, il famosissimo ex wrestler canadese, fratello maggiore del compianto Owen, ha così voluto esprimersi sulla possibilità di andare a lavorare in AEW:

"Bene, attualmente sono felicemente ritirato.

Sono un tipo casalingo adesso e non c'è molto che posso ancora fare nel wrestling. Le persone dicono 'E allora cosa farai? Cosa potresti fare in AEW?' e la domanda rimane quella, cosa potrei fare? Arbitro? Manager? Essere un Chairman? Non è di certo il modo in cui vorrei essere ricordato questo.

Voglio essere ricordato come un wrestler" Nonostante le ultime indiscrezioni riportavano come Bret Hart potesse approdare sui ring della famiglia Khan per fare da manager agli FTR, da queste dichiarazioni sembra che Bret sia tutto tranne che contento di tornare a calcare un ring come "semplice" manager a questo stadio della sua carriera, con l'Hall of Famer della WWE che dice di stare tanto bene a casa sua, anche se il mondo della disciplina gli manca.