L'ex WWE Big Show: "Ecco quali sono le principali differenze tra AEW e WWE"

Nella sua ultima intervista, Paul Wight ha voluto chiarire ai fan del mondo del pro-wrestling quali siano le principali differenze tra una compagnia e l'altra, avendo lavorato per entrambe

by Roberto Trenta
SHARE
L'ex WWE Big Show: "Ecco quali sono le principali differenze tra AEW e WWE"

Tra i tanti atleti che hanno fatto il loro salto della barricata, passando dall'esibirsi sui ring della compagnia dei McMahon al passare a lavorare sui ring della federazione dei Khan, la AEW, c'è anche uno dei lottatori più storici della WWE e della defunta WCW, stiamo parlando di Big Show, tornato ad essere ora semplicemente Paul Wight.

Tra i tanti nomi che hanno voluto dare una sferzata alla loro carriera, a tutti gli stadi ormai, con Andrade, Adam Cole, Bobby Fish, Christian e tanti altri, anche Big Show ha preferito declinare le offerte della WWE, per approdare sul quadrato e davanti ai teleschermi della nata da poco, AEW, con l'ex Big Show che sul ring ha ancora fatto ben poco, ma che a breve potrebbe tornare a lavorare anche come atleta oltre che come commentatore o come personaggio in stile Leggenda in WWE.
Nella sua ultima intervista, il gigante ha anche voluto sottolineare quali siano le più grandi differenze tra le due compagnie, visto che un personaggio con la sua esperienza può tranquillamente capire in poco tempo come lavori un'intera compagnia e come ne lavori un'altra, senza dover lavorare per anni prima di capirlo.

Big Show e le differenze tra AEW e WWE

Nel suo ultimo intervento ai microfoni del The Rob Brown Show, Paul Wight ha così voluto parlare delle due compagnie più importanti al momento del mondo del pro-wrestling, dicendo:

"Sono due prodotti completamente differenti.

La WWE si è sempre dedicata di più alle storyline, come una soap opera sottoforma di wrestling con una produzione molto alta che punta tutto sui personaggi con i promo preparati nel backstage e il settore di sviluppo.

La AEW invece, arriva dritta al punto, senza mezzi termini. I nostri personaggi sono tutti ragazzi giovani che hanno qualcosa di importante da dire e un sacco di cose da mostrare in mezzo al ring. Vai lì fuori e vedi ragazzi come Dante Martin competere o come Rey Fenix, vedete questi ragazzi al centro del ring e non vedrete mai nulla di uguale a uno come Rey Fenix o Dante Martin.

Vado in giro da un sacco di tempo ed ho visto i migliori high flyer di sempre e non ho mai visto nulla come Dante Martin e Rey Fenix. I due prodotti sono differenti, hanno stili differenti ed una programmazione differente.

Quello che offre la AEW è grandioso per i fan perché i fan hanno la possibilità di scegliere. Quello che più li aggrada, loro andranno a scegliere. Quando invece proponi un solo prodotto, non importa quanto sia buono, non darai comunque ai ragazzi il modo di crescere.

Il tutto diventa molto isolato e in questo vince la AEW. Ci sono personaggi così tanto diversi. Ci sono anche un mucchio di vie per esprimere il tutto. Ci sono un sacco di opzioni per portare i fan a connettersi con questi personaggi" .

SHARE