WWE REPORT

WWE RAW: REPORT 24/08/15

-  Letture: 1843
by Antonio Marro

Cari amici di World Wrestling.it ben ritrovati! 24 ore dopo l’evento più importante dell’estate, Summerslam 2015, siamo ancora al Barclays Center di Brooklyn, in New York! Monday Night RAW questa settimana si apre con le immagini riprese durante la giornata del COO della WWE, Triple H direttamente dal quartier generale di Stamford.

The Game ci “ricorda” quanto sia stata grande la serata di ieri, e non soltanto per il main event tra Brock Lesnar e Undertaker, ma soprattutto per la vittoria di Seth Rollins ottenuta ai danni di John Cena che ha permesso al protetto dell’Authority di mettere alla vita oltre al titolo WWE World Heavyweight, anche quello degli Stati Uniti.

A questo punto appare anche Seth Rollins sul maxischermo, Triple H si congratula con lui, dicendogli che ormai non è più il futuro della WWE, ma adesso è diventato lui l’uomo di punta della compagnia e più tardi nella serata ci sarà una sorpresa per il campione.

Andiamo nell’arena dove l’episodio vero e proprio comincia con l’ingresso della bestia, Brock Lesnar accompagnato come sempre da Paul Heyman. Heyman ed il suo cliente appaiono abbastanza “incazzati” per quanto accaduto la scorsa notte, infatti Paul prende il microfono e dice: dopo 25 anni di una carriera stellare, Undertaker ha ceduto, e pure nonostante ciò il verdetto finale dice vergognosamente il contrario, ovvero che il Deadman è riuscito a vincere l’incontro.

Heyman ci mostra le immagini palesi del cedimento di Undertaker, e inoltre ci fa che Brock Lesnar non è arrabbiato nè con l’arbitro, nè tanto meno con il time keeper. C’è però un motivo per il quale i due sono nel ring, Brock Lesnar è pronto per affrontare ancora una volta il becchino, ma questa sfida lanciata dalla bestia non è per Wrestlemania, non è per la Royal Rumble, non è per le Survivor Series, e nemmeno per il Madison Square Garden, ma il tutto deve accedere qui, stanotte a RAW, al Barclays Center! Suona però nell’arena la theme di Bo Dallas.

Bo si presenta nel ring e dice di avere una buona ed una cattiva notizia per Brock, quella cattiva è quella di aver ceduto ai danni di Undertaker, mentre quella buona è che finalmente si sono svegliati dal sogno di aver battuto lo stesso Taker, ma Bo rassicura la bestia, dicendogli che i suoi sogni possono essere realizzati, tutto ciò che deve fare è credere in BO!!! (BOLIEVE)
Lesnar infastidito da queste parole, devasta Bo Dallas, colpendolo con quattr..anzi no cinque german Suplex, per poi chiudere il tutto con una F-5.

Il primo incontro della serata vede i Prime Time Players al tavolo di commento, mentre nel ring i neocampioni di coppia, Big E e Kofi Kingston accompagnati da Xavier Woods, sconfiggere i Lucha Dragons. Al termine dell’incontro tra la sorpresa generale fanno il loro ritorno in WWE i Dudley Boyz!!! Il pubblico è in visibilio, i Dudley spazzano via il New Day come se niente fosse, per chiudere il tutto in bellezza eseguono la 3D sul tavolo, su Xavier Woods.

Dopo aver distrutto il New Day, Devon e Babba Ray vanno faccia a faccia anche con i Prime Time Players, la divisione Tag Team è avvisata, i Dudley Boyz sono tornati! Rematch da Summerslam, Dean Ambrose e Roman Reigns contro Bray Wyatt e Luke Harper.

Come la notte precedente gli ex membri dello Shield sembrano avere la vittoria in mano, quando Reigns è pronto a colpire con la Spear, ma vanno via le luci ed appare un uomo con la maschera da pecora nera, che attacca Roman Reigns facendo così scattare la squalifica, Ambrose prova ad aiutare il suo alleato, ma i colpi che infierisce non sembrano aver alcun effetto, anzi, l’uomo misterioso si sbarazza di entrambi mettendoli al tappeto come se niente fosse.

Nel Miz TV odierno, abbiamo tre ospiti, ovvero Paige, Charlotte e Becky Lynch. Miz ricorda che lo schienamento finale a Summerslam lo ha effettuato Becky ai danni di Brie Bella, ma Charlotte prontamente risponde che non ha importanza chi delle tre riesca a schienare, l’importante è l’unione che c’è tra di loro, e la figlia del “Nature Boy” ci fa sapere che questo spirito di squadra lo prendono come esempio da una delle più grandi fazioni di sempre, dove anche suo padre era componente, ovvero i Four Hoursemen.

Si presenta anche il Team Bella a stuzzicare il Team PBC. Nikki Bella dice alle tre che la vittoria di ieri non conta, quello che conta realmente è la cintura che porta alla vita, Becky però le ricorda che nonostante ciò la scorsa notte non è stato difficile sconfiggerle, e dopo che gli animi si surriscaldano parte una rissa tra le due fazioni, Miz se ne lava le mani ed esce fuori dal ring.

Tornati dalla pausa pubblicitaria, apprendiamo che la rissa che si è venuta a creare, ha dato vita ad un tre contro tre, questa volta però, anche se in modo sporco il Team Bella riesce a portare a casa la vittoria con lo schienamento vincente di Alicia Fox ai danni di Paige dopo aver eseguito uno Scissor Kick.

Arrivano sul ring King Barrett e Stardust, pronti per un incontro di coppia, ma prima che il tutto abbia inizio, Stardust attacca Barrett, interviene però di corsa Neville, che attacca Stardust e riesce ad allontanarlo.

Ci vengono mostrate le immagini di quanto accaduto a Summerslam durante il match tra John Cena e Seth Rollins. Jon Stewart è sul ring per spiegarci il motivo del suo attacco ai danni di John Cena, ci fa sapere che non si tratta di motivi economici, ma semplicemente ha fatto in modo che lo storico record di sedici volte campione del mondo detenuto da Ric Flair non venga eguagliato.

Arriva a sorpresa lo stesso Ric Flair, che sembra però essere contrariato, dice a Stewart che purtroppo prima o poi il record verrà battuto e preferirebbe che ciò accadesse per mano di qualcuno che rispetta, come appunto John Cena.

Dunque a questo punto arriva lo stesso Cena nel ring, l’ex campione degli Stati Uniti, si rivolge a Jon Stewart dicendogli se si rende conto che dopo le sue azioni, che il tutto abbia portato due titoli nelle mani dell’Authority, Stewart si rende conto dell’errore e prova a scusarsi, ma Cena apparentemente molto arrabbiato colpisce Stewart con la AA, stringe la mano a Ric Flair e va via.

Renee Young pesca subito dopo John Cena nel backstage, e gli chiede il perché di questo attacco ai danni di Stewart, Cena risponde che è stata la cosa giusta, e che più avanti vorrebbe scambiare due parole anche con Seth Rollins.

Il quarto ed ultimo incontro della serata vede un quattro contro quattro, tra Randy Orton, Dolph Ziggler, Ryback e Cesaro contro Kevin Owens, Sheamus, Rusev e Big Show. Big Show colpisce per sbaglio Sheamus con il K.O. Punch e permette ad Orton di colpire il guerriero celtico con la RKO e di vincere facilmente l’incontro.

Al termine Owens e Rusev chiedono spiegazioni al gigante, che prova a scusarsi, ma i due non ne vogliono sapere e attaccano insieme Big Show. A questo punto il team vincente torna sul ring per infierire ancor di più su Big Show, Superkick di Ziggler, Cesaro e Ryback sollevano il gigante, lo passano a Randy che lo colpisce con una RKO al volo.

Bray Wyatt appare sul maxischermo e lancia un messaggio a Roman Reigns, dicendogli che può godersi il suo piccolo momento di gloria ottenuto a Summerslam, ora però non ci sono più possibilità per l’ex ariete dello Shield, oggi ha capito qual è la reale forza di Abigail! La pecora nera, ovvero Braun Stroman, dice Wyatt è il regalo più bello che potesse ricevere.

Nel Backstage Stephanie McMahon sembra essere arrabbiata con John Cena dopo aver attaccato Jon Stewart. Dunque per punizione gli nega di poter confrontarsi nel ring con Seth Rollins e ordina ai membri della security a scortarlo all’esterno dell’edificio.

L’Authority è pronta a mostrarci la sorpresa per Seth Rollins, ovvero la statua che Rollins richiese in caso di vittoria a Summerslam, e verrà dunque mostrata a breve davanti a tutti! Prima però Stephanie ci tiene ad omaggiare suo padre, il Chairman, Vince McMahon, che oggi compie ben 70 anni, e dopo che tutta l’arena canta la canzoncina di auguri, ci tengo anche io a far gli auguri al capo! Ma torniamo nel settore business, Triple H ci ripete che Rollins non è più il futuro, ma che ormai è l’uomo di punta, e merita di avere una statua proprio come altri grandi del passato come Bruno Sammartino, Andrè The Giant e Ultimate Warrior.

Dunque si presenta sul ring Seth Rollins, per lui questa è una serata speciale, addirittura più importante di essere introdotto nella Hall of Fame. Seth si rivolge a Cena, dicendo che per gli ultimi dieci anni è stato lui l’uomo da battere ma dopo ieri, le cose sono cambiate e riprendendo la frase di Ric Flair “per diventare L’UOMO devi battere L’UOMO”.

Il WWE World Heavyweight Champion e United States Champion non sta più nella pelle vuole assolutamente vedere la statua, il velo nero che copre il pacco si solleva e…attenzione! Non c’è nessuna statua, appare Sting a sorpresa! Sting è tornato, attacca Seth Rollins, e lo spedisce al di fuori del quadrato dopo un braccio teso, il pubblico è impazzito, il Barclays Center è diventato una bolgia, Sting prende il mano il titolo di campione del mondo WWE, lo guarda e lo alza al cielo, sembra un chiaro segno che abbiamo un nuovo sfidante per il titolo maggiore della compagnia! Per oggi è tutto io vi do come al solito appuntamento alla prossima!!! .

Powered by: World(129)