WWE REPORT

WWE Summerslam 2015 Review

Roberto Trenta - 24-08-2015 - Letture: 1058

Ecco la recensione dettagliata del ppv estivo più importante in casa Stamford

WWE Summerslam 2015 Review

Pre-show:
Nel pre-show c'è praticamente il nulla: clip su clip di ogni faida ed ogni match costruito per la card ed interviste con diversi wrestler. Tranquillamente skippabile...

Il ppv più importante dell'estate inizia con un breve discorso di Jon Stewart, l'host dell'evento, che nell'incredulità generale chiama fuori dal backstage nientepopodimeno che Mick Foley. I due iniziano subito un piccolo siparietto in cui parlano in maniera "chiaramente ironica" della paura di Foley nel poter mai affrontare un giorno Brock Lesnar, visto che ormai sono passati 17 anni dalle famose battaglie con Taker e visto che ormai il suo fisico ha dato molto, troppo, per poter sostenere una battaglia del genere.

Sheamus batte Randy Orton
Voto:6-
Match che inizia con un ritmo abbastanza sostenuto ma che comincia ad affievolirsi piano piano col proseguire dei minuti, con diverse manovre di sottomissione da parte dell'atleta irlandese. Dopo alcuni minuti di dominio del Celtic Warrior, Orton sembra avere una reazione e dopo un suplex che scaraventa l'avversario fuori dal ring sembra avere in pugno la contesa, che passa subito dopo, però ancora nelle mani di Sheamus. Match a tratti abbastanza noioso (come da aspettative). Un DDT di Orton dalla terza corda su Sheamus spezza la monotonia della sfida e dopo un breve scambio di colpi arriva un'incredibile "RKO Outta nowhere" al volo, con l'irlandese che riesce a scivolare fuori dal ring. Dopo diversi tentativi di Brogue Kick e RKO andati rispettivamente a vuoto, Sheamus connette non con uno ma con BEN DUE Brogue Kick! Ed ovviamente c'è il conto di 1....2....e 3!
E come direbbe Sheamus: "Are you not entertained?"... per me sinceramente si poteva fare meglio...


Entra il New Day, che con delle ocarine (?) intonano una loro versione di "Empire State of Mind"... nella sua assurdità, un segmento semplicemente da risate a crepapelle

New Day battono Los Matadores, O'Neal & Young e Lucha Dragons per i Tag Team Championship
Voto:6,5
Lucha Dragons che offrono subito spettacolo con diverse manovre da cartone animato, con gravità pari a zero! Kalisto letteralmente irrefrenabile!! Per alcuni minuti, poi, i contendenti si danno il cambio sul ring, prima quelli di un team poi dell'altro. Match, per fortuna di cose, molto variegato e interessante, mai noioso e stantio, ma ovviamente avendo otto contendenti sarebbe quasi impossibile sbagliare in questo senso. Dopo alcuni minuti in cui Young le prende a destra e manca (come un buon face deve fare in WWE...), arriva il cambio con O'Neal, che in pochi secondi fa piazza pulita sul ring, spedendo letteralmente tutti gli avversari fuori dal ring con manovre diverse. Come direbbe il buon Michael Cole "BODIES EVERYWHERE!". C'è spazio anche per un breve siparietto con El Torito e Xavier Woods. Dopo fasi abbastanza concitate del match in cui i Matadores salgono sulla terza corda arriva un super, super super super mega plex in cui O'Neal atterra ben tre avversari con una powerbomb annessa ad un superplex e grazie alla furbizia e scaltrezza di Big E, che scaraventa fuori dal ring Titus, Kofi riesce a schienare il Matador e a riportare quindi i titoli Tag al NEW DAY! NEW CHAMPIONS!

Rusev vs Dolph Ziggler Double count-out
Voto:6.5/7
Primo big moment del ppv: nuovo attire sfoggiato da Lana che crea la hola tra la folla! LOL
Match che inizia dominato dal bulgaro, che atterra diverse volte Ziggler, Dominio che perdura per diversi minuti, fino al comeback di Ziggler, che con un paio di dropkick, un DDT e diverse manovre da high flyer mette un po' di pepe alla sfida, che si fa sempre più interessante. Ottima prestazione anche da parte di Rusev, che sfoggia diverse manovre aeree quasi impensabili per un omaccione con la sua corporatura! Match dal ritmo medio-veloce, veramente ben tenuto e condotto da entrambi gli atleti. Durante la Accolade di Rusev su Ziggler, arriva anche una rissa tra le manager che finiscono per carambolare entrambe a terra. Dopo tale segmento sia Rusev che Ziggler rimangono a terra al di fuori del ring ed il conteggio inesorabile dell'arbitro arriva a 10, con Ziggler che tenta invano di tornare sul ring e sancendo la fine del match. Dopo il match inizia una colluttazione tra i due wrestler che diventa bene presto una rissa vera e propria a quattro, con le manager che se le danno di santa ragione e che devono essere separate dai loro assistiti.
Match migliore del primo segmento dello special event, con un finale un po' discutibile, ma nonostante tutto entrambi hanno fatto un gran bel lavoro.

Stephen Amell & Neville battono King Barrett e Stardust
Voto:6,5 (9 per la volontà di Amell)
Dopo una fase di stallo iniziale in cui tutti e quattro gli avversari si "studiano", salta all'occhio una più che discreta prestazione da parte di Amell che sfoggia diverse manovre dalla difficoltà tecnica notevole per un non addetto ai lavori. Dopo un breve dominio da parte Stardust su Amell, arriva il turno di Neville che con poche mosse, in quattro e quattr'otto riesce a prendere in mano le redini del match e dopo uno splash esemplare di Amell sui suoi avversari al di fuori del ring, Neville connette con la sua Red Arrow su Barrett, portando così a casa il match.
Notevole prova fisica e bravura da parte di Amell che sorprende tutti, con una prestazione sorprendente per un "novellino". Match tutto sommato carino e originale.

Ryback batte Big Show e The Miz
Voto:6 (6,5 per non averlo fatto durare più di 10 minuti)
Contesa che inizia (stranamente) con un "massacro" di Show ai danni dei suoi avversari. Diversi colpi duri da parte del gigante per i suoi nemici, fino ad una spinebuster dal nulla che incassa Big Show da parte di Ryback e dopo una mostruosa Shell Shocked sul gigante si rifà vivo The Miz (che era nel mentre sdraiato a terra al di fuori del ring), che dopo una Skull Crushing Finale cerca di schienare Ryback che esce al conto di due e ci prova poi anche con Show invano però. Dopo frasi concitate del match Show colpisce con un KO Punch The Miz e Ryback approfittando di tale mossa butta fuori Show e schiena Miz mantenendo così il titolo.
Match abbastanza veloce per la stazza e i precedenti a cui ci hanno abituato Show e Ryback, alla vigilia sembrava un sonnifero potente ma si è rivelato invece un breve segmento tutto sommato lieto.

Roman Reigns e Dean Ambrose battono Bray Wyatt e Luke Harper
Voto:7-
Inizio scoppiettante per la "Family War": mazzate, botte da orbi e voli sono i protagonisti della fase iniziale del match tra Harper & Wyatt e Ambrose & Reigns. Reigns che rimane coinvolto in uno scontro e rimane al di fuori del quadrato per diversi minuti, lasciando così Ambrose da solo in balia della Wyatt Family. Dopo diversi minuti nelle mani di Wyatt e compagno, Ambrose riesce a dare il tag al suo partner Reigns che con una sequenza di mosse atterra entrambi gli avversari, fino a quando non riceve una sit-down powerbomb da Harper che spezza letteralmente le gambe all'atleta samoano e ne distrugge il momentum sul ring. Fase molto interessante del match, in cui vengono svolte diverse mosse di coppia, tra cui una double powerbomb da parte degli ex Shield. Sister Abigail evitata da Ambrose che connette con un Dirty Deeds e poi dando il touch al "fratello" regala una Spear di tutto punto a Wyatt, che viene schienato per il conto di tre da parte di Reigns
Tutti si aspettavano un turn heel, un post-match controverso, uno shock moment... e invece rimaniamo a bocca asciutta. Non succede NIENTE. Si chiude così la probabile prima parte di questo feud. Match "allegrotto" ma nulla di più.

Seth Rollins batte John Cena e vince WWE World Heavyweight Championship & US Championship
Voto:7,5
Fase di studio iniziale tra Cena e Rollins, che "prendono le misure" dell'avversario. Da notare il ring attire completamente bianco di Rollins che sembra un power ranger! (Ma come ti vesti? -cit.). Situazione in stallo per diversi momenti, in cui Cena applica headlock sul campione mondiale, fino a quando quest'ultimo scaraventa il bostoniano al di fuori dal ring e poi ci si tuffa letteralmente sopra con una Senton. Match che passa nelle mani di Rollins, il quale dopo diverse manovre cade però nelle signature moves di Cena come la Springboard Stunner e la Protobomb. Si entra così in una fase altalenante in cui entrambi gli avversari si scambiano colpi durissimi: un double foot stomp da parte di Rollins, un Electric chair facebuster da parte di Cena, pugni a non finire e calci che fanno intonare cori di approvazione e disapprovazione al pubblico di New York. Pin che arriva molto vicino con un diving leg drop di Cena prima e addirittura con una frog splash di Rollins poi. Match che si fa sempre più scottante con una AA rubata da Seth Rollins ed eseguita magistralmente su Cena ma che non porta il risultato desiderato al campione mondiale in carica. Cena che prova invano a connettere la STF diverse volte dopo essersi salvato sul filo di lana, ma che riesce alla fine a connettere lo stesso una bellissima figure 4 leg-lock, riversata da Rollins però. Doppio vertical suplex INCREDIBILE da parte di Rollins, prima dalla terza corda e poi con uno scatto felino al centro del ring. L'arbitro viene colpito ed è fuori gioco! Entrambi gli avversari sono a terra ed INCREDIBILMENTE entra JON STEWART!! Entra STEWART con una sedia tra le mani che colpisce Cena allo stomaco e poi permette a Rollins di effettuare una Pedigree sulla sedia, la quale permette al campione mondiale di vincere anche il titolo US! Clamoroso finale per il primo main event della serata. Totalmente inaspettato e sinceramente anche insensato... per ora. Match divertente, tecnico, originale e molto molto bello da cui Seth Rollins esce come vincitore indiscusso di ben due titoli. Match migliore del secondo segmento dello special event a mani basse. Come sempre complimentoni a Rollins e Cena: due worker ineccepibili!

Team PCD batte Team B.A.D e Team Bellas
Voto:5
#DivasRevolution che per ora di rivoluzionario ha visto poco... buone prestazioni da parte delle Divas neo-promosse nel main roster ma anni luce lontane dallo Bailey-Sasha Banks di Takeover di sabato scorso. Il match inizia con un susseguirsi di colpi e di dive da parte di tutte le Divas ai danni delle avversarie: il classico troi**io che si fa in WWE coi team...
Dopo una fase abbastanza confusa e poco producente Tamina viene schienata dopo una super Bella Buster da parte di Nikki, che archiviato il caso "Team B.A.D." connette anche con un Rack Attack ai danni di Becky Lynch, la quale viene salvata in calcio d'angolo dalle compagne di team che sventano il pin all'unisono. Paige pare in primo momento mantenere il controllo della contesa, ma diventa ben presto la vittima sacrificale di tutte le avversarie che in una fase monotona e lenta la attaccano una alla volta fino al touch che arriva inesorabile a Charlotte, che sveglia il match con una Figure Eight su Alicia Fox che non risulta però efficace per troppo tempo. il match omincia a salire di velocità e di ritmo ed è la volta di Becky e Brie di affrontarsi sul ring e dopo un diving dropkick a vuoto, Brie viene colpita da un suplex da parte di Becky Lynch che riesce così a strappare il conto di tre e a portare il match a casa. Come detto poche righe più su, di rivoluzionario c'è ancora poco. WWE!! Avete l'oro in mano, SFRUTTATELO!

Owens batte Cesaro
Voto:7,5/8
I fenomeni del momento, in teoria Cesaro lo dovrebbe essere già da anni in WWE... comunque, match che inizia subito col botto! Anzi due... due voli da parte di entrambi i contendenti sull'avversario ai piedi del ring, tanto per svegliare la folla e per scaldarsi. La sfida si comincia a fare subito intensa e dura, con una Cannon ball di Owens su un Cesaro all'angolo formato dalle transenne esterne al ring e per lo svizzero si mette subito male. Il ritmo rimane sempre alto in questa contesa, colpi su colpi da ambo le parti. Una grandinata di trademark moves, una raffica di signatures, come sempre questi due nomi offrono spettacolo a occhi chiusi. Mai un calo del ritmo, mai una sbavatura nell'esecuzione, mai un botch, mai una fuoriuscita dallo storytelling. Due wrestler eccezionali! Semplicemente eccezionali! Dopo un'elevazione da gazzella con cui Cesaro colpisce con un dropkick Owens sulla terza corda, lo stesso svizzero rimane vittima di un superplex seguito dalla devastante Pop-up powerbomb... 1....2...3! Owens porta a casa la vittoria dopo qualche settimana di amaro in bocca. Il match migliore della serata. Lo show stealer come in molti pronosticavano alla vigilia. Owens-Cesaro due nomi, due garanzie!

E arriva il momento tanto atteso, in molti hanno storto il naso nel finale di Battleground per questo proseguo di faida ormai dimenticato... ma è il momento dei rintocchi... è arrivato... DON...DON...DON...

Undertaker batte Brock Lesnar via sottomissione
Voto:7,5
Il match inizia subito in quarta, Lesnar parte all'attacco ma trova davanti un muro: Taker! Si inizia col botto amici!! Lesnar prende sulle spalle il becchino mentre cerca di fare la sua famosa Old School, e cerca di colpire il Deadman con una F-5, ma scivolandogli di dosso Taker lo afferra per la gola per una Chokeslam ma una ginocchiata spezza il fiato al Deadman che cade poi fuori dal ring. Il ritmo è concitato! Lesnar rimane ferito alla fronte e comincia a perdere sangue! Taker colpisce duro l'ex campione UFC, ma Lesnar non è da meno e scaraventato ancora una volta Taker fuori dal ring ripulisce il tavolo dei commentatori dai banner e dai monitor, ma sembra quasi prendersi una sonora Last Ride, visto che Undertaker lo carica... e invece NO! INCREDIBILE F-5 SUL TAVOLO DI COMMENTO, che implode su sè stesso! Taker sembra conciato male, tanto che riesce a malapena a risalire sul ring al conteggio dell'out dell'arbitro sul 9! Taker sembra spezzato...sembra finito...sembra con un piede nella fossa, SEMBRA, appunto! Tanto che colpisce Lesnar con una sonora Chokeslam e poi lo carica per una Tombstone Piledriver, che connette ma che rimane clamorosamente ferma sul conteggio di 2! La battaglia è entrata subito nel vivo, entrambi stanno buttando sangue, sudore e fatica come non mai in vita loro! C'è spazio anche per un segmento tragi-comico sul ring, Lesnar si rialza dal tappeto con la classica mossa da resurrezione dei morti di Taker e sorride beffardo. Taker fa lo stesso, si rialza e sorride con un ghigno malefico! Lesnar lo blocca in una Kimura lock ma Taker prende le corde. Salvezza che dura poco perchè Lesnar carica Taker ancora una volta sulle spalle e lo scaraventa al suolo con una devastante F-5, la seconda del match, 1....2.... e NON C'E' il 3!! Allora Lesnar ripete ancora l'operazione ed effettua una clamorosa TERZA F-5! Quella con la quale la streak è stata interrotta: 1....2.... SI SALVA ANCORA UNDERTAKER! IMMORTALE!
Ed è la volta allora della Kimura Lock con cui per la prima volta nella sua carriera Undertaker INCREDIBILMENTE cede! La campanella suona, ma l'arbitro non ha visto quanto accaduto, quindi il match deve continuare, ma Undertaker ha visibilmente battuto la mano diverse volte sulla gamba dell'avversario. Per l'arbitro si continua e non fanno in tempo a rendersi conto di nulla che Undertaker colpisce con un low blow da dietro Lesnar e lo chiude nella sua Hell's Gate al quale dopo diversi minuti e dopo un dito medio Lesnar perdendo i sensi, cede. Vince il becchino, ma la vittoria è amara, perchè la sua sottomissione è stata chiara e ripetuta diverse volte in replay, infatti mentre il Deadman lascia l'apron, Paul Heyman prende il microfono per autocelebrare il suo assistito e per mettere ancora una volta i puntini sulle i: Undertaker aveva ceduto.
Si chiude così l'edizione 2015 di Summerslam, che ha fatto registrare diversi match interessanti, incredibili cambi di titolo e OMG moment. Nonostante la costruzione abbia zoppicato un po' alla vigilia, l'evento di per sè si è rivelato frizzante e costante nella qualità. Considerando tutto un evento all'altezza del suo nome.

Voto generale del ppv: 7/7,5

 

Un saluto ed un ringraziamento a tutti i lettori.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(129)