WWE NEWS

Sasha Banks: ecco perché la WWE non le concede un lungo regno titolato

-  Letture: 4979
by Marco Enzo Venturini

Problemi per la Boss con i vertici della federazione?

Sasha Banks a Summerslam è finalmente riuscita a laurearsi campionessa femminile di Raw dopo mesi di risultati deludenti, ma ha subito perso la cintura in uno show settimanale venendo battuta ancora una volta da Alexa Bliss.

Ancora una volta la Boss ha detenuto la cintura solo per pochi giorni, come avvenuto in ogni suo singolo regno ai tempi della lunga faida con Charlotte. Tanti fan si domandano il perché di questa scelta della compagnia nei confronti di Sasha, che secondo alcune voci sarebbe a sua volta decisamente scontenta per questa scarsa considerazione che ai vertici di Stamford sembrano riservarle.

La lottatrice è molto convinta nei suoi mezzi e crede di poter essere una campionessa di grande livello, in grado di gestire un regno ben superiore alla durata di due settimane. Ebbene, già da tempo si mormora di una scarsa considerazione di Vince McMahon nei confronti della Boss.

Il capo della WWE ha però cambiato idea vedendo quanto la ragazza sia amata dal pubblico e soprattutto quanto renda in termini di merchandising. Alcuni problemi fisici riportati nel corso dell'ultimo anno e mezzo hanno però rallentato la sua definitiva esplosione.

In realtà, come noto, a Summerslam Sasha ha preso il posto di Bayley. Di conseguenza è probabile che in WWE non avessero previsto un push per lei in questa fase. Anche perché, secondo quanto riferito da 'Still Real to Us', il grosso piano riguardante la divisione femminile di Raw, al momento, è quello che prevede un progressivo turn face da parte di Nia Jax, destinata a ribellarsi alla tirannia di Alexa Bliss.

In ogni caso anche importanti addetti ai lavori come Dave Meltzer del 'Wrestling Observer' si stanno esprimendo in termini molto critici verso la WWE, rea di stare distruggendo la reputazione delle lottatrici buone di Raw: prima Bayley e ora anche Sasha Banks, che fino all'inverno scorso era invece tra gli atleti più over dell'intera federazione.

.

Powered by: World(129)