WWE NEWS

Sting: "Ho sempre sognato il match con Undertaker". Ecco perché è saltato

-  Letture: 2901
by Marco Enzo Venturini

Il Vigilante spiega i motivi per cui non si è mai scontrato con il Deadman. Che almeno tre volte poteva essere il suo avversario a WrestleMania.

Undertaker vs Sting a WrestleMania era un match che si sarebbe potuto svolgere. Almeno in due edizioni del Grandaddy of Them All, se non tre. Ma il destino ha fatto in modo che questo scontro tra leggende rimanesse solo un sogno.

Anche per una di loro personalmente. E' stato infatti lo stesso Sting ad ammettere che avrebbe voluto con tutte le sue forze affrontare il Deadman nella notte più importante dell'anno e ha anche spiegato che il suo sogno è stato più volte a un passo dalla sua realizzazione.

Ma poi è sfumato per cause di forza maggiore. Lo ha spiegato nel corso del Comic Con di Detroit al quale ha recentemente presenziato, confermando che sia a WrestleMania 31 che poi a WrestleMania 32 il suo avversario designato era dapprincipio proprio il Becchino: "Sono entrato in WWE nel 2015, prima di WrestleMania 31.

Il mio sogno era affrontare Undertaker, lo stesso sogno di moltissimi fan. Ma poi affrontai Triple H, che mi sconfisse. Quindi lo stesso anno a Night of Champions fui coinvolto nel mio primo match valido per il titolo mondiale WWE, affrontando Seth Rollins.

Seth mi fece due distinte buckle bomb, ma già dopo la prima capii che qualcosa non andava". "Subii un infortunio al collo dopo il quale ritenemmo giusto dire basta al wrestling - ha proseguito il Vigilante -.

Così non ebbi mai la possibilità di affrontare Undertaker a WrestleMania 32, ma quelli erano i piani. Ho sempre voluto lottare contro Undertaker, era un match da sogno per tutto il mondo credo, ed era anche il match dei miei sogni.

Ho sempre voluto salire sul ring insieme a Taker, anche solo per una volta. Penso sarebbe stato il modo migliore per dire addio a questa attività. Ma sapete com'è andata, mi sono fatto male al collo e tutto il resto è storia".

In occasione di WrestleMania 32, poi, Undertaker ha sconfitto Shane McMahon nella sua ultima vittoria nello Showcase degli Immortali. Il giorno prima Sting era stato introdotto nella WWE Hall of Fame. Sting ha poi ammesso che sarebbe potuto arrivare in WWE anni prima, partecipando addirittura a WrestleMania XVII.

L'evento si tenne quattro anni prima dello scontro tra Sting e Triple H e anche in quel caso se Sting avesse preso parte allo show se la sarebbe vista con Undertaker. Tuttavia all'epoca fu Sting a rifiutare l'offerta e così Taker se la vide proprio con Triple H.

"Avrei voluto iniziare la mia storia con la WWE prima di quando è avvenuto, la mia esperienza con loro è andata ben oltre le mie aspettative". In un'intervista concessa nel 2011 al 'Daily Star' aveva ammesso di non fidarsi della WWE e di Vince McMahon per il trattamento riservato ad alcune stelle di prima grandezza provenienti dalla WCW.

Evidentemente negli anni ha cambiato idea, ma il destino ha fatto sì che il suo sogno non potesse più realizzarsi, lasciando solo il rimpianto di un match che si sarebbe potuto svolgere e che invece non vedremo mai.

.

Powered by: World(129)