WWE NEWS

Finn Bàlor "piccoletto": Vince McMahon gli cambia i programmi?

-  Letture: 3538
by Marco Enzo Venturini

Questa la sensazione che si sta respirando negli Stati Uniti dopo l'ultima puntata di Raw.

Finn Bàlor in WWE rappresenta da sempre un nome di primissima grandezza, anche nel roster di Raw nonostante i pochi match disputati fin qui nel main roster. Scelto personalmente da Mick Foley in occasione del Draft del 19 luglio 2016, infatti, l'irlandese si è poi rivelato il primo WWE Universal Champion della storia.

Ma due gravi infortuni lo hanno costretto a passare buona parte di questi dieci mesi in infermeria.

Ciononostante la fiducia che la WWE ripone nei suoi confronti è evidente, come testimoniato dal fatto che è di fatto rimasto imbattuto sin dal suo esordio nel main roster, cedendo per la prima volta solo nell'ultima puntata di Raw quando a batterlo è stato Roman Reigns.

Ma negli ultimi giorni a catturare l'attenzione degli addetti ai lavori è stato ben altro.

Lunedì scorso a Raw è infatti stato notato come i telecronisti americani abbiano ripetutamente e quasi ossessivamente sottolineato la scarsa statura e la stazza ridotta di Bàlor.

Durante l'incontro con Reigns, ottimamente combattuto dall'irlandese a livello di tecnica, velocità e atletismo, è stato più volte fatto riferimento alla diversa massa muscolare rispetto al suo avversario.

Corey Graves ha poi sottolineato la forza dei suoi colpi, mentre Booker T ha rilanciato parlando del suo enorme cuore e della sua indomita determinazione.

Tutto questo non sembra essere un caso. Anzi, secondo quanto affermato da 'Pro Wrestling Unlimited' sarebbe stato Vince McMahon in persona a ordinare ai suoi cronisti di fare costante riferimento alla stazza del Demon King.

Che la WWE Superstar per antonomasia sia un ragazzone alto e soprattutto molto muscoloso è da anni uno stereotipo talmente diffuso da essere diventato quasi realtà.

L'ascesa di Roman Reigns ha riportato in auge questa convinzione, nonostante gli ultimi cinque anni abbiano visto tra i campioni più riconoscibili della WWE gente come CM Punk, Daniel Bryan e in tempi più recenti Seth Rollins e Dean Ambrose.

Certo non dei colossi. Tuttavia qualcuno si chiede se un "piccoletto" come Finn Bàlor possa a buon diritto ritenersi all'altezza dell'attuale WWE Universal Champion Brock Lesnar. In altri termini, potrebbe davvero essere lui a battere la Bestia?

Certo, qualcuno potrebbe pensare che proprio il costante riferimento alla sua altezza suggerisca una risposta negativa.

In realtà 'Pro Wrestling Unlimited' sostiene il contrario. Vince McMahon sembra infatti intenzionato a porre l'accento su Bàlor "piccoletto" per costruirlo come un grande "underdog".

Insomma, uno sfavorito d'obbligo che riesce a farcela nonostante tutti gli ostacoli che trova lungo il proprio cammino. Insomma, il fatto di non essere un "big guy" potrebbe essere un vantaggio. Anche agli occhi di Vince McMahon.

Che certo non si è dimenticato la colossale risposta di pubblico ricevuta nel 2014 da Daniel Bryan proprio in uno schema del genere.

.

Powered by: World(129)