WWE NEWS

WWE, rivelazioni shock: ci sarebbe Vince McMahon dietro al rilascio di Ranallo?

-  Letture: 3370
by Roberto Trenta

Dopo le accuse di bullismo e il ciclone che ha investito JBL emergono nuovi dettagli in merito al caso Ranallo

La WWE ricade un'altra volta nel ciclone del nonnismo e dell'abuso di potere, dopo innumerevoli casi nei quali la WWE è stata accusata di fare figli e figliastri tra gli atleti del suo roster e dopo le tante accuse piovute addosso alla compagnia dai vari ex, come CM Punk, René Duprée, Chris Masters, Alex Riley e i tanti altri atleti che nel corso degli anni hanno accusato la compagnia di Stamford di utilizzare mezzi poco consoni ad una compagnia professionale di wrestling, prediligendo invece le raccomandazioni, il nonnismo, il bullismo e l'abuso di potere, solo qualche giorno fa si è concluso il caso Ranallo, in una maniera a dir poco inaspettata; con l'ex commentatore sportivo che ha discolpato JBL e la WWE dalle accuse piovute addosso ai due nelle ultime settimane. Tale situazione, però, sembra essere tutt'altro che chiusa secondo il Wrestling Observer.

Durante uno degli ultimi programmi trasmessi dall'importantissimo sito a base wrestling, l'ormai celeberrimo Dave Meltzer non ha fatto altro che gettare benzina sul fuoco in merito al caso WWE-Ranallo, arrivando a scomodare direttamente il patron della compagnia Vince McMahon, il quale sarebbe stato uno dei principali protagonisti del malessere dello stesso Ranallo, il quale sarebbe poi piombato addirittura in una situazione psicologica quasi devastante.

Secondo il celebre sito, infatti, la dirigenza WWE avrebbe assunto il commentatore proprio per la sua verve diversa dai canoni WWE e per il suo modo di commentare molto più vicino ad un cronista sportivo piuttosto che ad un commentatore di wrestling.

La volontà di Vince in persona infatti era quella di differenziare drasticamente gli show di Raw e di Smackdown, affidando il commento del primo a Michael Cole ed il secondo invece proprio a Ranallo, il quale doveva (sempre secondo le iniziali idee di Vince), portare Smackdown ad essere uno show molto più simile ad un evento sportivo di MMA o di boxe piuttosto che ad un evento prestabilito di wrestling.
Le idee di McMahon senior però sono ben presto mutate, arrivando addirittura a chiedere allo stesso commentatore di cambiare il proprio stile di commento, dopo anni di attività con lo stesso, per adeguarsi invece il più possibile allo stile di Cole e a quello del resto dei componenti dei tavoli di commento WWE.

Proprio tali decisioni avrebbero cominciato a far scattare in Ranallo una sensazione di inadeguatezza per il ruolo affidatogli dai McMahon a Smackdown, la quale è poi sfociata in una vera e propria depressione, anche e soprattutto a causa dei numerosi atti di bullismo da parte di JBL e di diversi altri componenti della crew WWE.

Ranallo infatti veniva visto da molti addetti ai lavori come uno "diverso", del quale ovviamente ci si poteva prendere gioco, proprio per le sue diverse capacità di commento, arrivando alla fine ad escluderlo da ogni tipo di attività nel backstage WWE.

.

Powered by: World(129)