WWE NEWS

Intervista di un sito italiano a Seth Rollins

-  Letture: 1740
by Claudio Costanzo

Il campione si apre a poche ore da Elimination Chamber.

Seth Rollins è stato intervistato per conto di Sportal.it (sito italiano) da Marco Enzo Venturini, collega e importante componente anche di questo sito, WorldWrestling.it.
Rollins ha parlato di Dean Ambrose, Brock Lesnar, dello Shield e di molte altre cose ancora.
Riportiamo l'intervista integrale direttamente da Sportal.it:

-Sul suo rapporto col wrestling del passato: "Atleti come Bruno Sammartino, Hulk Hogan, Stone Cold e poi John Cena hanno cambiato un'epoca e hanno ispirato la mia carriera. Ora il mio obiettivo è raccogliere la loro eredità e scrivere un altro capitolo di storia - ha rivelato Rollins -. Spero di riuscire a seguire le loro orme, ma anche il solo fatto di essere paragonato a queste leggende mi riempie di orgoglio. Lo stile di lotta è cambiato nel tempo e continua a cambiare. Ora l'azione è più dura che mai. Io sono uno tra quelli che ha cambiato stile nel tempo, è bello e interessante entrare nel ring, provare cose nuove e vedere l'effetto che fa".

-Sul suo successo: "Sono risultati che si ottengono con sacrifici immensi e con qualche decisione che può far storcere il naso a qualcuno. Ma con grande dedizione, impiegando tutto il proprio tempo e mantenendo l'umiltà si può arrivare in alto. E' interessante vedere come la gente reagisce di fronte alle tue azioni, ma l'affetto della gente non mi manca. Per un lottatore la cosa più importante è andare là fuori e ottenere una reazione. Qualunque essa sia. Possono urlare di gioia o esprimere il loro disappunto, ma l'importante è che ci sia rumore".

-Sul suo tradimento ai compagni dello Shield:  "So che la gente non ha apprezzato la mia decisione, ma siamo tre lottatori singoli che a un certo punto hanno unito le loro forze. Certo, siamo cresciuti insieme e questo ci ha permesso di arrivare all'apice della WWE. E' stato grandioso, ma è finita. E devo dire che sono contento che tutti noi abbiamo trovato il successo a livello individuale".

-Sul suo prossimo match titolato contro Dean Ambrose: "Dean ha ottenuto la possibilità di disputare questo match in maniera controversa. Ma mi sta bene così. Tutti vogliono vedere un campione che lotta. E lottare per il titolo è sempre qualcosa di speciale. Mi ritengo fortunato di poterlo fare e dell'opportunità che la WWE mi ha dato. Detto questo vi do appuntamento a lunedì sera alla puntata di WWE Raw in onda da San Antonio. Vedrete che avrò ancora la cintura saldamente legata alla vita".

-Su Brock Lesnar: "Brock dà quest'impressione. Sembra una macchina, in realtà è uno degli atleti più talentuosi della sua generazione. E' estremamente fisico nello stile di lotta, ma non è immortale né imbattibile. Di questo la gente deve essere consapevole. Ora è sospeso, ma un giorno tornerà. E quando lo farà vorrà tornare campione e io sarò pronto a sfidarlo. Mi piacerebbe immensamente". 

-Riguardo i suoi miti giovanili: "Amo lo sport e tutti gli sport. Sono cresciuto con il football, il basket, l'hockey. Personalmente seguo i playoff di ognuna di queste discipline e aspetto con curiosità di sapere chi vincerà. Da ragazzo ero tifoso di Chicago, dei Bears nel football e dei Bulls nel basket. E ovviamente il mio idolo era il grande Michael Jordan".

L'intervista originale è stata pubblicata a questo link: 

http://www.sportal.it/articoli/sport-usa/news/seth-rollins-aspetto-brock-lesnar/1058376/

Powered by: World(129)