VIDEOS

Va bene, Shawn! Anche meno...

-  Letture: 146
by Marco Enzo Venturini

Dissero a HBK di vendere le mosse di Hulk Hogan, ormai vecchio e stanco. Lui li prese un po' troppo alla lettera...

Shawn Michaels in WWE per anni ha dimostrato di essere un lottatore di grandissimo talento, ma anche una personalità con cui era difficile fare i conti. Capriccioso e a volte anche egocentrico, è stato tra i pochi lottatori della compagnia a riuscire a sfidarla uscendone incolume.

E' stato così soprattutto nella seconda metà degli anni '90, ma anche nel nuovo millennio il buon HBK ha scritto capitoli degni di questa nomea, prima del ritiro e della sua "conversione" avvenuta negli ultimi anni.

E una storia certamente da raccontare è quella che condusse al match di Summerslam 2005 contro Hulk Hogan. All'epoca il Real American aveva fatto ritorno in WWE e come lottatore a tutti gli effetti. Fece coppia proprio con Michaels, ma si decise di concedergli un grande match in singolo per l'evento centrale dell'estate: Summerslam.

Serviva però un avversario degno di tale nome, e al contempo qualcuno che si portasse sulle spalle il peso dell'intero incontro senza far emergere i problemi dell'Hulkster, dovuti all'età e alla scarsa condizione.

Si consumò quindi un breve turn heel di HBK, che terminò alla fine del match. Con la federazione che gli chiese di mettere in risalto le (poche) mosse subite dal celeberrimo avversario. Lo Showstopper, che non era d'accordo con l'intero piano, disse che lo avrebbe fatto.

Ma la sua "vendetta" verso la WWE fu quella di mettere in scena il tutto in questo modo decisamente sproporzionato: .

Powered by: World(129)