TNA

TNA IMPACT WRESTLING: LOCKDOWN. Review by Gai Dillinger Maito

-  Letture: 543
by Gai Dillinger Maito

LOCKDOWN. WHERE HISTORY IS WRITTEN INSIDE THE STEEL CAGE. FOR THE FIRST TIME IN FREE-TV ON DESTINATION AMERICA. Buon pomeriggio a tutti cari lettori TNAmaniaci, anche il sottoscritto ha visto l'evento più brutale dell'anno in casa Carter, quindi andiamo a vedere com'è andata; La Revolution (James Storm ed Abyss) sconfigge gli Hardy's conservando i TNA tag team titles; personalmente avrei aperto la serata con qualcos'altro, ma alla fine poco importa visto che questo match ha trovato collocazione quì apposta per scaldare il pubblico.

Il match non è stato brutto, anzi è stato abbastanza bello e combattuto tra le due parti, l'overbooking è stato quasi padrone per tutto il tutto l'arco di tempo della contesa fino a condizionarne il finale, non molto bello a mio avviso.

Il pubblico non l'ho avvertito molto partecipe allo scontro, al contrario nel segmento post-match in cui i due fratelli del North Carolina dopo aver opposto una timida resistenza agli aggressori, James Storm colpisce Jeff Hardy col campanaccio per farlo impattare, dalla cima della portiera, contro i gradoni d'accesso.

in storyline ci sta più che bene per giustificare l'assenza di Jeff nel tour in Regno Unito che partirà settimana prossima con la messa in onda del primo episodio, poi penso che James resterà ancora invischiato a metà tra la tag team division coi Wolves e con Matt Hardy con cui probabilmente avrà ancora degli alterchi fino al ritorno on screen del fratellino.

VOTO: 6,5 Awesome Kong sconfigge HAVOK; Questo incontro ha visto per la maggiore delle fasi di brawling tra le due Knockouts che fasi di vero wrestling. La contesa, come prevedibile, è stata abbastanza solida e combattuta tra le due, cercando d'imporsi a vicenda per stabilire chi fosse la donna più dominante del roster attuale.

Alla fine questo più che un pretesto per lanciare HAVOK come monster knockout è stato più una faida ideata soprattutto per giustificare il ritorno di Kong in federazione. Sinceramente non ho ancora capito la decisione di far tenere il titolo femminile ad HAVOK solo un mesetto per poi mandarla in pasto alla Kong.

Come gestione non è granchè, staremo a vedere. VOTO: 6 Tyrus sconfigge Rockstar Spud&Mandrews; Mah, questo match sarebbe potuto essere tranquillamente evitabile o sostituibile applicando qualche modifica alla storyline tra i due ex tirapiedi di Dixie.

Voglio dire, questo match sarebbe stato più adatto ad un episodio di Impact più che per lo special event, con Tyrus che (oltre al fatto che non lo sopporto a prescindere in quanto precedentemente conosciuto come Brodus Clay) ha ottenuto una vittoria alquanto inutile per lui.

Fortunatamente Mandrews è stato protetto dallo schienamento finale essendo agli esordi, e fortunatamente anche che la contesa non sia stata uno squash come si sospettava visto che i tre bene o male si son dati da fare.

Molto bello il Senton di Spud dalla cima della gabbia, ed oltre a questo anche il fatto che ha la briefcase del FoF e che sta feudando con EC3 potrebbero contribuire a modificare il suo status allentandogli un po' quella vena comica.

Infine ritengo che il loro suddetto feud lo stan tirando un po' per le lunghe e che sarebbe dovuto finire già stasera. Mi aspetto quindi che possa finire durante il tour inglese. VOTO:6- Bobby Roode sconfigge Eric Young; Beh, che dire, questo match si basava in storyline sull'astio e sul desiderio di vendetta che intercorrevano inesorabilmente tra i due ex migliori amici.

Il minutaggio minimo concessogli ha contribuito ad affrettare un po' la contesa, che comunque è stata intensa e combattuta, con EY e Roode che prima, durante e dopo il match hanno raccontato un'ottima storia.

Roode ha portato a termine la contesa vendicandosi del dolore causatogli dal suo compagno di lunga data, ora a suo dire sembra essere rilanciato nell'orbita del World Title con Lashley, MVP ed Aries. Per EY invece nulla di criticabile, ha eseguito un turn heel imprevedibile e concretissimo, quindi mi aspetto di non vederlo di nuovo sprofondare nel comedy anche perché questo turn gli ha conferito certamente una nuova linfa vitale.

VOTO:7- Brooke sconfigge Robbie E; Beh, questo match non faceva parte della card dell'evento, ma visto che si è tenuto allora qualche riga devo pur spenderla; menomale, MENOMALE che questa buffonata si sia tenuta ad inizio serata e che quindi la grafica ci abbia mostrato solo le azioni salienti della sfida perché per Lockdown una cosa di queste suona veramente atroce per le nostre orecchie.

Dopo che Robbie spinge l'amabile Brooke dalla rampa trova il tempo di farsi un'istantanea tramite il selfie-stick di DJZ (quando si dice che sale il nazismo...), per poi ricevere un colpo nelle palle da Brookie che le permette di vincere.

Passiamo ad altro che è meglio. VOTO:4 LETHAL LOCKDOWN: Il team Angle sconfigge il BeatDown Clan; Anche quì il formato in free-tv dell'evento ha provocato una rimozione di tempo concesso a questo match, che è partito già con gli oggetti disponibili ai sei poli del ring il tutto in una ventina di minuti.

Però lasciatemelo dire: finalmente, finalmente questa stipulazione torna ad essere basata sull'odio competitivo tra i due team in gioco e non sull'acquisizione di un potere fittizio o di svariati ruoli dirigenziali.

Malgrado la suddetta modifica l'incontro è stato godibile, combattuto come tutti gli altri e soprattutto abbastanza violento (il tutto sin dalle prime fasi, segnalo), con un aggressività davvero cruda sfoderata dalla gang di MVP, i quali hanno torturato i face con gli oggetti contundenti eseguendo svariati spot d'impatto con essi.

Alla fine con l'arrivo in scena di Lashley i face risalgono la china e tramite un tranello del primo ai danno di MVP ottengono la vittoria. Certo, hanno vinto sempre i face se consideriamo la stipulazione, ma stavolta la sconfitta ci sta benissimo considerando il turn di Lashley e la sua avversione verso l'ex alleato che gli ha costato appunto, la vittoria.

VOTO: 7 VOTO SPECIAL EVENT: 6,5 Tanto per rilasciare il commentino finale, è stato uno special event godibile e divertente questo nonostante fosse in free-tv. Tanto per fare sana ironia, ha mantenuto intatta la streak dei voli dalla cima della gabbia con Spud, però uno degli aghi color paglia nel pagliaio dell'evento, è soprattutto la sua collocazione ed il suo formato; è stato anticipato di un mese questo Lockdown, il che fa reputare questo evento come un episodio di transizione piuttosto che un vero e proprio showdown visti gli sviluppi in storyline che andranno a continuare tranquillamente il loro corso nei vari filoni.

Poi il formato ha influito sul contenuto della card e sulla durata dei match ma questo già l'ho detto e quindi dico ancora che nonostante la collocazione errata ed il tempo ridotto sono riusciti a mettere su un buono spettacolo.

Continua la storyline principale con Lashley che unisce definitivamente le sue forze a quelle di Kurt Angle e soci, quindi si prospetta una continuazione della faida tra il Gold Medalist ed MVP. Perdonatemi inoltre ma non riesco proprio ad apprezzare questo Clan che hanno messo su; ci sta benissimo il rilancio di MVP nel feud che conta, ma questa nuova insipida stable sa tanto di deja-vu direttamente dall'anno scorso, quando Montel fomentava la sua dittatura avvalendosi dell'aiuto di Kenny King e Lashley.

Ed ora gli fanno fomentare la rivolta con una nuova cricchetta da lui messa in piedi. Di positivo questa nuova stable ha solo la qualità dei membri che la occupano, ma spero duri veramente poco. Beh raga, questo special event è terminato mentre Gai Dillinger Maito vi saluta e vi da appuntamento alla prossima con un altro dei suoi articoli.

#LongLifetoTNA! .

Powered by: World(129)