INTERVISTE

Interviste (im)possibili - John Cena: "Mi sono stancato di stare dalla parte del pubblico! Anche Superman era malvagio"

-  Letture: 2244
by Roberto Trenta

Cosa direbbe il rapper di Boston se potesse parlare liberamente del suo personaggio? Noi lo abbiamo immaginato così...

Da ormai anni e anni si parla del tanto discusso turn heel da parte del beniamino per eccellenza del pubblico del wrestling mondiale: John Cena. Milioni di fan smart in tutto il mondo stanno aspettando trepidanti che il leader della Cenation, diventi (o per meglio dire ritorni ndr.) finalmente cattivo, come alle origini in WWE, in quel di Smackdown, nel lontano 2003.
Noi di WorldWrestling, ci siamo così immaginati cosa direbbe John Cena, se potesse parlare liberamente del suo personaggio e di ciò che più gli piacerebbe fare o tornare a fare su di un ring di wrestling, senza dover dare conto ai fan, al Boss, agli sponsor e ai bambini che lo idolatrano.

Benvenuti quindi al sesto episodio della nostra rubrica "Interviste (im)possibili" con ospite nientepopodimeno che il quindici volte campione mondiale WWE: John Cena.
(N.B. Ovviamente come già saprete l'intervista è totalmente frutto della mente del nostro staff) John Cena ci chiede un appuntamento al di fuori del quartier generale della WWE, non per fare le cose di nascosto, ma semplicemente per non dover badare troppo a pesare le parole e soprattutto perchè a Stamford anche i muri hanno occhi ed orecchie.
Inizialmente la richiesta ci sembra un po' strana, ma noi esaltati dal grandissimo nome che andremo ad incontrare accettiamo in un battito di ciglia.

Ci incontriamo così in un locale poco lontano dal QG della WWE per parlare con Cena della sua carriera e di quello che pensa del suo personaggio, senza peli sulla lingua e senza freni che potrebbero invalidare il suo reale pensiero.

John, cosa ne pensi del tuo percorso fin qui intrapreso nel mondo del wrestling? Sei soddisfatto? O ti penti di qualcosa?
"Beh, voglio dire... in fin dei conti sono John Cena! In molti invidiano il mio nome e quello che sono diventato.

Non potrei proprio lamentarmi di quello che sono diventato dopo tanti anni di sacrificio, sudore e sangue buttati su quel ring. Sì, sono decisamente soddisfatto della mia carriera. Anche se... ultimamente sono parecchio stanco." Stanco? Di cosa? di fare il wrestler? Di lottare? Della WWE?
"No, sono stanco di essere John Cena...

quel John Cena che tutti ammirano e a cui tutti i bambini inneggiano. Basta! Voglio tornare ad essere cattivo sul ring!" Wow... parole pesanti per chi ti segue da casa, per i tuoi fan. Cosa intendi per essere malvagio?
"Intendo proprio quello che hai sentito! Sono stufo di essere visto come il Superman della situazione, come il ragazzo di campagna che arriva sempre all'ultimo secondo per salvare la situazione.

Quel ragazzo senza macchia che vince sempre e solo con la sua forza d'animo, senza mai un trucco, senza mai un sotterfugio, senza mai barare! Ma andiamo... chi ci crede più a Babbo Natale?! I fan si devono svegliare.

Anche Superman è stato malvagio per un periodo. Il lieto fine non esiste in tutte le favole! Io voglio essere il nuovo Hogan della WCW!" Sarebbe un colpo di scena enorme, decisamente. Ma non pensi di avere una figura da portare avanti anche al di fuori della WWE, come personaggio pubblico?
"Quello che non ho mai voluto fare.

Non ho chiesto io di diventare il beniamino del pubblico. Non ho mai chiesto io di diventare lo sponsor delle buone azioni. Non mi lamento di alzarmi all'aba e di andare a dormire a notte fonda, ma un minimo di rispetto e di compiacimento da parte mia lo vorrei.

Vorrei fare anche qualcosa che piace a me! Non voglio essere semplicemente lo zerbino della WWE." Non penso che la WWE ti abbia trattato come uno zerbino tutti questi anni, anzi! Sei sempre stato il volto della federazione, hai vinto decine di titoli e rotto bizzeffe di record.

Non pensi di stare tirando un po' troppo la corda in maniera subdola ed immeritata nei confronti della WWE?
"Se c'è qualcuno che viene deriso e trattato a pesci in faccia quello sono proprio io! Quanti mesi sono che non vinco un titolo? Quanti mesi sono che la WWE sceglie sempre altre persone da mettere in copertina o da mandare alle serate mondane al posto mio? Sul videogioco WWE 2K17 quest'anno chi c'era in copertina? Quel macellaio di Brock Lesnar! Uno che lotta una volta ogni 3 mesi! Non uno che si è fatto un mazzo tanto in tutta la carriera, ma un mercenario!"

Le tue parole ci lasciano un po' perplessi John, anche se ognuno è libero di pensare ciò che vuole.

Ma non pensi di voltare le spalle a chi ti ha sempre sostenuto così?
"Sai cosa ti dico? Che non mi interessa! Non mi interessano i fan, non mi interessi tu o la tua intervista! Non mi interessa della WWE! Senza di me non sarebbero nulla.

Chi ha tirato avanti il carro negli ultimi 12 anni? Chi ci ha messo sempre la faccia, qualsiasi cosa succedesse? Solo una persona, una sola: JOHN CENA! E adesso John Cena è stufo di fare quello che gli altri vogliono che faccia.

Adesso John Cena fa a modo suo. Adesso John Cena fa quello che vuole!
I fan cominceranno a fischiarmi? Non mi interessa. Non compreranno più le mie magliette? Non mi interessa. Non verranno più sotto gli hotel per fare foto con me ad ogni ora? Meglio così!
Adesso si gioca a modo mio.

Con le buone azioni quotidiane cosa ho fatto finora? A cosa mi hanno portato? Guarda contro Dean Ambrose e contro AJ Styles! Volevo eguagliare il record di Ric Flair... e invece lottando sempre con orgoglio e moralità cosa ho fatto? Ho perso il match titolato, il mio sedicesimo titolo! Ho perso un intero feud con AJ Styles...

andiamo... AJ Styles! Uno che fino all'anno scorso lottava nel circuito Indy! Uno che andava a lottare in una palestra di campagna a Frosinone e si presentava con la C1! Ma stiamo scherzando? Ed io dovrei trattenermi dal combattere sporco per far andare avanti personaggi del genere?" Beh diciamo che AJ Styles ha un trascorso sul ring per nulla indifferente.

Stai comunque parlando di un grandissimo professionista che si è meritato il posto che detiene in WWE, non credi? *A questo punto John si alza dalla sedia parecchio alterato, lancia via la tazza di tè che aveva davanti a sè e se ne va, senza lasciarci spiegazioni, ma lasciandoci il conto da pagare del bar*
.

Powered by: World(129)