APRON RING

WWE MONEY IN THE BANK 2015; LA REVIEW UFFICIALE.

Gai Dillinger Maito - 15-06-2015 - Letture: 1217

WWE MONEY IN THE BANK 2015; LA REVIEW UFFICIALE.

Buongiorno a tutti lettori carissimi, io sono Gai Dillinger, ed oggi come promesso vedremo cos'è accaduto esattamente ieri notte a Money in the Bank!

SHEAMUS VINCE IL MONEY IN THE BANK LADDER MATCH; E come accade quasi quotidianamente, il ladder match valido per l' omologata valigetta apre questo brand di PPV. Come contesa è stata dinamicasin dalle prime fasi e senza punti morti, non neghiamolo, ma si deve segnalare che si sia compiuto un bel passo indietro rispetto alle edizioni antecedenti. Ha visto comunque buoni spot, ma l'azione seppur buona l'ho trovata abbastanza limitata, come d'altronde l'interazione con le scale, e quest'ultimo aspetto ha inficiato sul livello medio della contesa. Non è un caso che Neville sia stato bookato male in questo incontro in chiave lottata. Ho apprezzato il rilancio di Sheamus consegnandogli la valigetta (e credo di essere stato uno dei pochi a prevedere anche una sua vittoria), come mi ha fatto andare tremendamente sui nervi l'intervento di Wyatt ai danni di Roman. Già prevedo che questo (uno dei tanti ingiustificati, ormai) feud con Bray faticherà ad intrattenere, ne sono abbastanza sicuro però concediamo il beneficio del dubbio va', che abbiamo da perdere! VOTO: 6,5

NIKKI BELLA SCONFIGGE PAIGE CONSERVANDO IL DIVAS TITLE; L'incontro è stato combattuto in maniera discreta dalle due contendenti, ma l'ho trovato davvero troppo lento e per di più non ha suscitato nulla nello spettatore. Questo carattere ha reso il match molto noioso, dispiace dirlo. Parlando del finale poi, certamente lascia continuare l'attuale faida con la sfidante Paige visto che di altre afidanti ne individuo relativamente poche, Naomi potrebbe anche infilarsi tra Nikki e Paige di nuovo, ma essendo heel non credo la vedremo in singolo con Nikki (dal canto suo, tornata heel in tempo zero), ma, sempre il finale, l'ho trovato davvero ridicolo ed inscenato alla meglio, sia in merito alle Bella's che a Paige che si fa abbindolare per la seconda volta. Finale quasi pessimo per me. VOTO: 5

BIG SHOW SCONFIGGE RYBACK VIA SQUALIFICA PER L'INTERCONTINENTAL TITLE; Francamente non so se considerare questo incontro un angle o meno. Se non fosse stato combattuto lo sarebbe stato, quindi credo sia da considerare un match a tutti gli effetti, anche se ho paura che sia stato proprio concepito come un angle. Che dire, azione quasi nulla sul ring che termina con l'irruzione di Mizanin facendo scattare la squalifica. Già detto più volte che mi sarei aspettato un incontro non positivo considerando il primo sfidante del neo Intercontinental champ, ma il finale perlomeno lascia supporre un eventuale inserimento di Mike nel feud, giustamente. VOTO: 4

JOHN CENA SCONFIGGE KEVIN OWENS; Questa faida se gestita bene, potrebbe candidarsi tranquillamente a feud dell'anno per l'interpretazione dei due performer, inoltre credo che sarà ricordato come tale anche alla luce della qualità degli incontri disputati tra John ed Owens, che mostrano al pubblico davvero l'essenza del pro-wrestling. E il loro rematch non fa eccezione, all'altezza del precedente di EC anche se incentrato prevalentemente sul wrestling, con manovre, spot e near falls che lo hanno contraddistinto bene. La vittoria di Cena ci sta benissimo, come credo ci stia benissimo il segmento post match, che la dice molto grossa sul feud in questione e sulla pesante ostilità che intercorre tra i due. Specialmente nel personaggio di Kevin Owens, più cinico e perverso che mai. Match da podio nonchè da PPV, per il secondo evento di fila. Davvero colpito! VOTO: 7,5

I PRIME TIME PLAYERS SCONFIGGONO IL NEW DAY CONQUISTANDO I TAG TEAM TITLES; Mmm...come avrei potuto immaginare, incontro breve, con azione in ring mediocre, e con un finale inaspettato ma che non condivido. Il New Day per quanto mi costi ammetterlo, ha un'allineamento molto intrigante e proprio ora che noto uno spiraglio evolutivo nel loro personaggio, gli sfidanti fanno loro le cinture. Bah, possono anche piacere al pubblico, ma Titus O'Neil e Darren Young restano un tag team incompleto in termini di prestazioni, e non ancora pronti per la conquista dei titoli. Vedremo come si comporteranno. VOTO: 4,5

SETH ROLLINS SCONFIGGE DEAN AMBROSE IN UN LADDER MATCH PER IL WWE WORLD HEAVYWEIGHT TITLE; Se non altro, aver proposto Dean Ambrose nel contesto principale ed aver riaperto le ostilità tra lui e Seth Rollins ha dato i suoi frutti. Ancora un buon main event che perlomeno chiude al meglio lo show. Anche quì, ripeto, mi sarei aspettato di meglio, ma alla fine credo non ci si possa lamentare di una contesa da una narrazione avvincente e da un buon wrestling. Non ho capito perché Seth Rollins abbia venduto in modo superficiale il back body drop sulla scala fuori dal quadrato ed il Dirty Deeds sul tavolo di commento, riprendendosi prima del tempo da entrambe le cadute, ma non sono altro che sottigliezze. Parlando del campione, prestazione completamente autonoma da parte sua che nel finale ha mostrato anche un pizzico di brutalità. Anche alla luce di come si sia comportato nel RAW pre-PPV, siamo forse vicini all' "exploit" del suo personaggio? VOTO: 7

VOTO PPV: 6,5. Allora...avevo detto che avrei considerato anche Sheamus come vincitore del ladder match? Eccovi servito! Avevo detto che non mi sarei aspettato la sufficienza dalle contese per l'Intercontinental e Tag Team titles? E così è stato! Avevo detto che questo PPV, come il precedente avrebbe avuto tre note positive e tre negative? E così è stato! Infine, avevo detto che questo PPV sarebbe stato l'ennesimo show sufficiente della compagnia? E così è stato! Sono un fottuto chiromante, bitches!

Ok stronzate a parte, nuovo PPV del 2015 della compagnia che non supera la sufficienza, come tutti quelli che l'hanno preceduto apparte Wrestlemania. Anche il booking ha lasciato a desiderare, con l'intervento di Bray che spiana la strada ad una nuova faida anonima per lui, il twin magic che in questo show è stato inscenato in maniera allucinante, la conquista dei titoli dei PTP che lascia basiti ed infine la probabile evoluzione che avrà il personaggio di Seth Rollins, e su questo spero davvero che vada per il meglio. A tal proposito, di sfidanti per lui dopo Dean me ne vengono in mente davvero pochi, e non credo che proporranno subito un feud tra lui e Sheamus in quanto due heel. 

Ok ragazzi, la review è terminata e noi ci rileggiamo prossimamente sempre su queste pagine, ciao!

                                                                                                                                               Gai Dillinger Maito 

Powered by: World(129)