APRON RING

WWE ELIMINATION CHAMBER 2015; LA REVIEW UFFICIALE.

-  Letture: 1617
by Gai Dillinger Maito

IT'S ME, IT'S ME! IT'S G-A-I. Buon pomeriggio a tutti, appassionati sfegatati patiti del pro-wrestling e precisamente della WWE, piaciuto Elimination Chamber? Andiam subito a vedere! IL NEW DAY VINCE L'ELIMINATION CHAMBER MATCH CONSERVANDO I WWE TAG TEAM TITLES; Buona collocazione della contesa riguardo all'aprire al meglio la serata, in quanto gli atleti coinvolti ci son riusciti perfettamente! Azione spettacolare sin dalle prime fasi del match, fluida con diversi spot degli di nota.

Spettacolo garantito soprattutto da Cesaro&Kidd, dai Lucha Dragons e da El Torito, autori di stupendi voli oltre la terza corda, come questo tipica stipulazione consente di fare. Ho notato un breve ma piacevole momentum per gli Ascension, che questo sia un passo in più verso il loro repackaging con conseguente rilancio? Posso anche capire, inoltre, il rilancio dei PTP, ma non ho gradito il fatto di selezionare loro tra i finalisti al match.

Dico questo perché la parte finale è stata un tantino in fase calante rispetto allo svolgimento emozionante dell'intera contesa, ho percepito poco impegno da loro come dai campioni in carica. Ed intanto i PTP durante il match hanno confermato il loro turn face, mi pare, non ci spero ma potremo anche vedere loro all'assalto dei titoli essendo anche l'ultima coppia uscente in questo match.

VOTO: 7,5 NIKKI BELLA SCONFIGGE NAOMI E PAIGE CONSERVANDO IL WWE DIVAS TITLE; Questo triple threat non è stato memorabile come si auspicasse, ma non è stato nemmeno troppo malvagio anzi, abbastanza godibile in alcuni tratti, ma molto lento in altri, Ma purtroppo questo non era percepito come un match importante, ed infatti è stato abbastanza di breve durata con la vittoria di Nikki giunta anticipatamente.

VOTO: 5 KEVIN OWENS SCONFIGGE JOHN CENA IN UN CHAMPION VS CHAMPION MATCH; Showstealer. Se si era certi che il match potesse regalare emozione, allora tutti i pochissimi dubbi sono stati fugati dopo questo match. Azione intensa e coinvolgente sin dapprincipio in cui uno dei migliori performer del main roster ed uno dei migliori prospetti di NXT in quanto tali, hanno saputo recitare al meglio la loro parte, mostrando la resistenza ed il cuore di Johnny contrapposti alla tenacia ed alla perversione di Kevin in uno dei suoi migliori match da quando è sotto contratto con la WWE.

Sul consueto lavoro egregio del primo nulla da ridire, ma il secondo si conferma uno dei migliori prospetti futuri candidabili a future stelle del roster. Anche per il livello lottato si è distinto questo match, regalando ottimi spot soprattutto dal Wrestling's Worst Nightmare come il Package powerbomb slam, variante della sua trademark in ROH.

Finale arrivato in modo banale ma che parla da sè, se il concetto è quello di aver sconfitto pulito nel tuo primo PPV, il volto indiscusso della federazione. Quello, signori, è stato pro-wrestling. VOTO: 8 NEVILLE SCONFIGGE BO DALLAS; Non molto carina come contesa, a dire il vero.

Combattuta è stata combattuta, ma non molto fluida o coinvolgente. Neville avrei preferito vederlo nell' EC match, ma tant'è. Bo Dallas è un character comedy, e vederlo aggressivo in questo modo soprattutto se pensi a lui che corre intorno al ring con i pollici alzati, risulta molto poco credibile, direi ridicolo.

Credo che ne avremo per un altro po' con loro due. VOTO: 5 RYBACK VINCE L'ELIMINATION CHAMBER MATCH CONQUISTANDO IL WWE INTERCONTINENTAL TITLE; Non ho apprezzato l'eliminazione prematura di King Barrett ma penso sia trascurabile come carattere.

Detto ciò, il match non mi è piaciuto per niente; azione mediocre, lenta, spezzettata. Contesa quasi priva di contenuto in termini di lottato, davvero. Verso i minuti finali, l'azione crece, ma di sicuro non è in grado di sollevare l'infimo livello della contesa.

Non capisco il segmento che ha visto protagonista Sheamus poi; dopo il segnale, gli arbitri una volta rimossi catena e catenaccio non riescono ad aprire la portiera della cabina mentre gli altri contendenti guardano la scena con sguardi che sono tutto un programma.

Dopo diversi minuti quindi, Sheamus si accorge della sua collana incastrata tra nella portiera che impediva la sua apertura, quindi risolve il problema e può partecipare al match. Cioè, a che pro? Mi son cadute le braccia dopo questa scenetta inutile, che sia voluta o meno.

Passando avanti quindi, si può discutere molto sulla vittoria di Ryback, ma è una cosa che io trovo giusta, senza bisogno di storcere il naso. Oh, contestualizziamo: parliamo di un personaggio che al debutto fu reso credibile al fine di essere spedito alla conquista del WWE title! Il segmento finale non l'ho gradito ma ci può anche stare se vogliamo, ora vedremo come gestiranno il primo regno titolato di Ryback.

VOTO: 4,5 SETH ROLLINS SCONFIGGE DEAN AMBROSE CONSERVANDO IL WWE WORLD HEAVYWEIGHT TITLE; Pienamente buono il main event della serata per fortuna, dopo il mal di stomaco che mi è venuto guardando il match precedente, ho temuto il peggio! Come match non è stato fluido, ha vissuto frangenti di telefonatissimo overbooking, ma non ha annoiato ed ha regalato momenti anche di buon wrestling e buoni spot che hanno reso l'incontro godibile.

Vittoria scontata del campione in carica, ed il booking lascia lo spazio che trova aprendo diversi scenari futuri, i più incentrati sui suoi ex commilitoni. La WWE fa diversi riferimenti a Stone Cold Steve Austin seguendo la condotta di Dean sul quadrato, ed il finale lascia presagire la continuazione di un nuovo feud tra questi due che, hanno dissotterrato l'ascia di guerra e son tornati a darsi battaglia sul tema della vendetta.

Su Roman pure c'è da discuterne; è stato inserito nella storyline principale come è stato inserito nel MITB match fra due settimane. Che vogliano testare le basi per una futura storyline che vedrà protagonisti coloro che formarono lo Shield? VOTO: 6,5.

VOTO PPV: 6,5. Altro evento in PPV più che sufficiente per la WWE, compagnia che apparte WM, non ha visto veri e propri PPV che stessero sul buono. Che dire, si è partiti con una spettacolare EC match per i titoli di coppia, il magnifico match tra Kevin Owens e John Cena ed il buon main event tra le note positive, la deludente e brutta EC match per il titolo intercontinentale più i due restanti match mediocri come note negative dell'evento.

E' stato un PPV con i suoi alti e bassi, ma che alti alcuni! Ok, la review è terminata, noi ci rileggeremo prossimamente in questo salotto virtuale o direttamente tra due settimane per esaminare i fatti di uno dei PPV più focalizzanti dell'anno, Money in the Bank.

Ciao! Gai Dillinger Maito .

Powered by: World(129)