APRON RING

WWE PAYBACK 2015; LA REVIEW UFFICIALE

Gai Dillinger Maito - 18-05-2015 - Letture: 1012

WWE PAYBACK 2015; LA REVIEW UFFICIALE

Ciao a tutti ragazzi, allora, visto il Kickoff di Payback? Io no. Per questo vi darò solo un giudizio personale sugli atleti coinvolti senza perlare della qualità dell'incontro;

Abbiamo avuto quattro delle superstar puù bistrattate attualmente dalla compagnia. Sulla caricatura dei Megapowers si sono soffermati ormai a lungo termine sul carattere comedy, giusto per farseli voler bene dal pubblico. E segno che di elaborare piani seri per Sandow se ne sbattono ampiamente le palle ma poco male, di lui ho trovato interessante solo la gimmick, sul ring forse forse raggiungeva la sufficienza. Dopodichè abbiamo gli exvampiri metropolitani, gli Ascension i quali dal debutto (disastroso) nel MR hanno visto snaturarsi quello che era il loro affascinante allineamento. Perché se anni fa erano i miei preferiti ad NXT qualche motivo c'era. 

Una volta conosciuto l'esito dell'incontro del Kickoff, realizzo che la vittoria degli Ascension non dovrebbe stare per un rilancio delle caricature dei Demolition, bensì la loro vittoria quasi di rapina devrebbe fungere da dado per allungare il brodo, in quanto per tutti e quattro i membri le idee scarseggiano. Ma alla fine del feud, purtroppo credo che usciranno vincitori il duo comedy, e chissà che in futuro non vadano per i titoli di coppia del New Day. VINCITORI: THE ASCENSION.

Ed i giudizi al PPV vero e proprio possono finalmente partire, perciò cominciamo!

SHEAMUS sconfigge DOLPH ZIGGLER; Personalmente avrei dato il compito di aprire il PPV e scaldare la folla agli atleti coinvolti nella contesa per i titoli di coppia, ma tant'è! Questo match, che poteva essere considerato un brutalissimo Grudge match quasi, è partito con un ritmo abbastanza lento nell'introduzione, per poi accaldarsi di pathos ed intensificarsi sempre nel suo tranquillo corso. Entrambi gli atleti coinvolti si sono comportati bene durante la contesa, facendo chiaramente trasparire l'astio reciproco nonostante sul ring siano stati limitati. Ma nonostante la buona condotta degli atleti, il finale mi ha urtato un pochettino; Dolph piantaa lo spigolo del suo piede sul mento di Sheamus, ma dopo il Superkick Sheamus si rialza per primo e colpisce col BK un provatissimo Ziggler. Mi sarei aspettato una maggiore resistenza di Dolph sul finale, mica questo sfiancamento improvviso. Sheamus così dovrebbe aver vinto il feud e Dolph continua a guaire nel mid/lowcarding, mentre l'irlandese entro fine anno potrebbe nuovamente tornare in zona uppercard/main event. VOTO: 6,5

il NEW DAY sconfiggono TYSON KIDD&CESARO conservando i TAG TEAM TITLES; Scusate una cosa, ma 'sti quà cel'hanno la Freebird Rule oppure no? Per il momento non ancora visto che lo schieramento era identico a quello visto ad ER. Però durante l'incontro Xavier comincia chiaramente a reclamarla, segno che in futuro il trio potrebbe pure usufruirne. Parlando dei campioni, il loro promo iniziale ed il loro allineamento durante l'incontro si confà normalmente alla loro gimmick attuale, anzi, li ho visto addirittura più aggressivi e scorretti del solito. La contesa, dicevo, non ha risentito di tutto ciò, alzandosi di livello, come da aspettativa, tra la seconda e la terza azione. Retta prevalentemente dallo svizzero e dal canadese i quali hanno chiaramente dato il meglio di loro confermandosi tramite le loro manovre scenicamente efficaci, un team chimicamente affiatato, anche Big E si è dato da fare pure non essendo un fuoriclasse, ma Kofi non era proprio in vena, essendosi impegnato poco. La vittoria arriva di rapina, e ci può stare francamente, anche se arrivata in modo bruttino e poco credibile. VOTO; 7

BRAY WYATT sconfigge RYBACK; Innanzitutto non capisco perché cercare di rendere un feud importante 'sto feud quà tramite il video preview prima dell'incontro. Dimostrazione questa, che la WWE vuole fermamente mantenere Ryback una delle superstar di rilevanza del roster, ma nel contempo continuare a puntare sul redneck, considerato che, per opinione personale, Ryback con il giusto allineamento può essere interessante, ma di sicuro non con il modulo di booking da "atleta preparato e resistente che non si perde d'animo"". Il feud  che ne è scaturito quindi, non è per niente bello. Bray si sposa perfettamente con personaggi dalla gimmick ben definita, e gente con cui ha poco o nulla in comune come Ryback, non è proprio il caso. L'incontro poi è stato lento e nemmeno coinvolgente anche alla luce di ciò che ho detto finora, addirittura più lungo del dovuto e per assurdo ha vinto Wyatt! VOTO: 5

JOHN CENA sconfigge RUSEV per l'US TITLE; Già detto e stradetto che la costruzione impeccabile del bulgaro, il lavoro di John e le la storyline a doppia corsia che lo vede impegnato, fanno sì che il regno di quest'ultimo sia più che buono, e direi una vera manna dal cielo per il titolo degli Stati Uniti! La storyline con Rusev ha visto un Cena più impetuoso e perverso di quello che conosciamo dalla Modern Era, ed anche in questo match l'abbiam visto. Parlando dello stesso, i due atleti non potevano mettere su una contesa molto veloce e dinamica, ma perlomeno si sono impegnati affinchè potessero rendere una contesa se non lenta, almeno interessante nella sua violenza e intensità. Che dire, più che essere bookati bene, i due sono riusciti nell'impresa di rendere interessante questo match e nemmeno Rusev si è dato per vinto facilmente, anche alla luce della buona AA sull'impianto dei pyros posto dietro la parete LED, spot dell'incontro nonostante sia l'unico memorabile! Il finale è stato prevedibile per Cena (in parole povere, non quitterebbe nemmeno sotto tortura) ma funzionale al rapporta tra il bulgaro e Lana che vede degli evidenti attriti, e stasera a RAW mi aspetto un segmento significativo a riguardo. VOTO:7

NAOMI&TAMINA sconfiggono le BELLA TWINS; Mi sa mi sa, che se le gemelle non sono face, poco ci manca. Incontro banale, breve che però ha sancito le giuste vincitrici. Naomi continuerà a dar filo da torcere alle Bella's fino al ritorno di Paige che feuderebbe con lei (feud giustificatissimo in storyline). Piccola noticina; penso al fatto che le Bella's si siano riappacificate nell'incoerenza generale e inorridisco, ora penso che probabilmente andrebbero ad allearsi in futuro con la darkettona e inorridisco al quadrato. VOTO: 5

NEVILLE sconfigge KING BARRETT; L'investitura regale si sposa benissimo col personaggio che Wade ha sempre posseduto. Neville invece non riesco ad immaginarmelo oltre il midcarding come già dissi. L'incontro è stato nella norma, sufficiente e nulla di trascendentale a livello lottato. Finale che in un certo senso protegge entrambi, ma prevalentemente l'ex NXT champ. VOTO: 6

SETH ROLLINS sconfigge RANDY ORTON, ROMAN REIGNS e DEAN AMBROSE e conserva il WWE WORLD HEAVYWEIGHT TITLE; Sono parecchio confuso su 'sto match; nelle prime fasi ha avuto il classico ritmo iniziale dinamico che lo ha reso divertente. Piccola nota sublime di booking è il fatto di averci fatto rimembrare i tempi degli Hounds of Justice con il Cerberus powerbomb su Randy, dopodichè abbaimo avuto Roman e Dean veri punti focali della contesa per diverso periodo, molto coinvolgenti entrambi. Ma devo dire la verità: a parte questi bei momenti, devo ammettere che poteva essere svolto un lavoro migliore dalle forze in gioco, dinamico e veloce, sì, ma livello lottato discreto e scisso dall'eccessivo overbooking che con questa stipulazione è comprensibile in ottica anche mark, ma ha reso il match caotico, confusionario e amorfo in alcuni frangenti. Magari la WWE ha voluto concepire questo incontro come un comune match di transizione, che apre ancora più sbocchi futuri visto il nuovo coinvolgimento di Roman nel contesto titolato e il push per Dean Ambrose. Ho apprezzato molto la scelta da parte di Seth di omaggiare il proprio superiore Triple H tramite la sua manovra risolutiva. VOTO: 6+

Beh che dire, qualitativamente questo PPV si è lasciato guardare, avendo diversi match godibili e divertenti (quelli di rilievo, per fortuna) più due match di buona fattura! Dai match meno importanti è stato lecito aspettarsi niente di che, ma il main event poteva essere gestito meglio. Seguendo un resoconto, la WWE si è risollevata da WM dopo quella blasfema Royal Rumble e Fast Lane, pur sfornando PPV non eccelsi come Extreme Rules e Payback che secondo me supera il precedente di poco! Si poteva fare meglio, ma visto il suddetto andamento dei PPV si poteva anche fare peggio!  VOTO PPV: 6,5

Ok ragazzuoli, la review,o recensione che dirsivoglia è terminata, Gai Dillinger vi aspetta prossimamente su queste pagine e vi saluta, ciao!

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6