APRON RING

Beat 'em up - Come Kane puo' diventare un fattore ad Extreme Rules

Marco Enzo Venturini - 25-04-2015 - Letture: 602

Il "mostro corporativo" sembra pronto a togliersi la giacca e a tornare ai fasti di un tempo.

Beat 'em up - Come Kane puo' diventare un fattore ad Extreme Rules

L'ultima puntata di WWE SmackDown!, in onda dal Rhode Island's Dunkin' Donuts Center di Providence, ha sparigliato ulteriormente le carte intorno al campione assoluto Seth Rollins e mostrato una volta per tutte qualcosa che da qualche settimana sta bollendo sempre più nella pentola dell'Authority: Kane potrebbe diventare un fattore ad Extreme Rules. E non proprio come il campione e soprattutto Triple H sembrano volere.

Parliamoci chiaramente: la più recente versione di Kane ha fatto storcere il naso a molti tra gli appassionati, non solo per la trasfigurazione di colui che si era fatto apprezzare (e temere) come un mostro inarrestabile, ma soprattutto perché nei quadri dell'Authority è spesso sembrato il pesce paradossalmente più piccolo, o quello con meno possibilità di alzare la testa. Oltre ad essere da tempo sottoposto a squash che poco onore fanno alla sua storia.

Kane non è certo più un ragazzino e probabilmente non potrebbe reggere feud di grande violenza o un impegno settimanale come fu ai tempi della sua ultima, grande faida con Edge. Ma non è comunque considerabile uno di quei lottatori decrepiti che (purtroppo) di tanto in tanto si fanno la loro passerella sul ring facendo deglutire amaro i fan che li avevano amati. Le possibilità quindi sono due: o Kane veste panni simili a quelli indossati (bene) da Triple H, oppure no. La prima ipotesi sembra farsi sempre meno credibile, dato che "il mostro corporativo" fatica a trovare un equilibrio tra la gimmick rappresentata per quasi vent'anni e il dirigente impettito e che deve restare nei ranghi. Si pensi anche al breve periodo in cui pareva che Randy Orton potesse tornare tra le fila dell'Authority.

No, Kane ha bisogno di correre libero. E di non essere inquadrato. Provando ad analizzare rapidamente la sua carriera è impossibile non notare il numero elevatissimo di suoi passaggi da cattivo a buono e viceversa. Molti dei quali particolarmente repentini. Difficile ora riciclarsi come un pupazzo (sebbene particolarmente grosso) manovrato dal potere.

Più facile invece immaginare un suo abbandono del ruolo di "direttore delle operazioni" per un ritorno a pieno regime (o quasi) sul ring, magari come primo avversario di un Seth Rollins che ultimamente gli ha reso la vita impossibile. E che pare insensato possa già perdere la cintura contro Randy Orton, in ogni caso. Chissà, potrebbe essere per Kane il modo migliore per avvicinarsi nel migliore dei modi a un ritiro dalla lotta professionistica che non può essere troppo lontano. In questo modo potrebbe salutare con l'ovazione di un pubblico per cui ha lavorato sodo per tanti, tantissimi anni. Non certo quello di restare nell'immaginario dei più giovani come un burattino che nel proprio palmarès vanta alcuni titoli di campione del mondo, tanti di coppia, diversi match particolarmente brutali e una serie di sconfitte al cospetto dell'Undertaker...

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(129)