APRON RING

WRESTLEMANIA; I PUNTINI SULLE "i" UNA VOLTA PER TUTTE.

-  Letture: 757
by Gai Dillinger Maito

Il definitivo punto della situazione a cura di Gai Dillinger Maito

Buongiorno a voi tutti, cari appassionati della WWE. Stamattina mi girava di elargire il mio pensiero su questo neonato sito web, quindi senza troppi risvolti vi esporrò i motivi secondo i quali varrà davvero la pena gustarsi anche quest'anno il PPV più importante della compagnia di Stamford, nonchè a distanza di una settimana (a partire da ora) la ben chiara revisione di un po' tutto l'evento; Prima di tutto, c'è bisogno che comprendiate che le storyline che sono state raccontate durante i weeklies hanno presentato diversi segmenti d'incoerenza che hanno fatto parecchio storcere il naso a molti di voi (o di noi?) Parto col dire che diverse faide hanno peccato sia caratterialmente e sia costruttivamente; In quanto, io NON POSSO aggiungere alla contesa per i titoli di coppia nel Kickoff dello show due tag team privi di credibilità che non hanno fatto assolutamente nulla per guadagnarsi lo spot nella contesa, apparte sconfiggere i campioni in carica e penalizzando anche gli stessi per questo; Oltretutto uno dei due tag team da poco aggiunti non è per niente credibile come heel se guardiamo la loro palesata e comica gimmick.

Ma preferisco guardare positivamente, in quanto l'aggiunta di questi due abili tag team potrebbe solo beneficiare alla contesa. Stesso discorso va fatto per la faida associata al titolo Intercontinentale ed ai match di cartello che vedremo subito; Fa ribrezzo il modo in cui si è arrivato a tutto ciò, vuoi per il puttanaio del rubabandiera o vuoi per l'aggiunta di nomi che avremmo preferito vedere in altri lidi, ma su questa faida mi sento di chiudere un occhio, in quanto lo starpower presente potrà solo far bene sia alla contesa in se (essendo inoltre ausiliata dalla stipulazione speciale), sia alla cintura secondaria.

E credetemi se vi dico che lo starpower non disattenderà le nostre aspettative alla vigilia, come al contrario successe nell'opener di Bound for Glory 2013 (e non mi fate ricordare...). Inoltre una delle poche note positive di questo PPV potrebbe essere la storyline tra John Cena e Rusev, il secondo è stato costruito impeccabilmente dal debutto ed entrambi stanno raccontando bene la loro storia, anche se dal tema rivisitato più volte in passato; intendiamoci, Johnny vincerà certamente il titolo degli Stati Uniti provando di conseguenza a far riportare in auge questo titolo, ma per quanto ottimo che sia, ciò appare scontato e non una ragione esaustiva per godersi il PPV.

Per quanto riguarda la contesa tra Randy Orton e Seth Rollins, devo dire che la costruzione ha lasciato parecchio a desiderare; durante il suo corso, entrambi i protagonisti sono stati penalizzati caratteristicamente, nel senso, era inutile far apparire Orton così ingenuo dapprincipio, com'è stato inutile far uscire Rollins da pirla al termine della stessa.

Considerando che giusto alla fine dell'anno il ragazzo sfoderò un cinismo sorprendente (che almeno per me, fu una gioia per gli occhi) durante il Cutting Edge Peep Show offertoci da Edge&Christian. Dal match mi aspetto un lavoro sufficiente da parte di entrambi, anche ora che son riusciti a rendere Randy interessante.

Sul Divas match non mi esprimo, trovo solo indecente il fatto di non mettere il titolo in palio nel PPV dell'anno. Quindi si arriva ai tre match più rilevanti; La mancanza di elementi fondamentali per le loro tessiture ha intaccato negativamente la loro fattura e la loro valutazione, quale l'assenza di Undertaker, di Sting e di Brock Lesnar.

Però ritengo che i due match dell'uppercard valgano da soli il PPV e di conseguenza predo siano un valido motivo consigliare la sua visione. Tralasciando il lottato, la storia che racconteranno i quattro all'opera sicuramente non farà acqua dai pori, soprattutto dall'aura d'interesse che circonda il personaggio di Bray Wyatt.

In ultima vi è il main event; che dire, è poco l'interesse che aleggia attorno al contesto, in breve abbiamo un performer con il quale hanno spinto eccessivamente l'acceleratore rischiando di regalarci un risultato ai limiti della logica e della realizzazione; soprattutto se si guarda al lavoro controverso quanto gratificante svolto con The Beast nello scorso anno.

Tuttavia considerando anche i risvolti burocratici di tutto, non mi aspetto un risultato poi così prevedibile; Voglio dire, il pubblico di Wrestlemania dovrebbe essere più maturo e furbo rispetto al solito. Come ha detto Mick Foley durante una recente dichiarazione, sarà divertente vedere il clima irreale e inusuale che pervaderà lo stadio durante il corso della contesa.

In definitiva, i motivi per i quali guardare il main event sono codesti; Quale sarà davvero il risultato (Ma va?!)? Nel senso, Roman potrebbe mai terminare il match da heel come dicono voci di corridoio? Heyman potrebbe mai tradire il suo caro assistito di lunga data come affermano voci di corridoio? Al termine di tutto una controversia permetterebbe a Roman di deragliare con la sua locomotiva permettendo che venga attuato il tanto chiacchierato piano B? Una cosa è sicura, qualunque risultato possa avverarsi a fine PPV, sarà divertentissimo sentire la reazione surreale che avrà il pubblico di Santa Clara, l'atmosfera quasi indescrivibile che intercorrerebbe se Reigns vincesse, se Lesnar mantenesse, se Heyman tradisse e se Rollins incassasse.

E vi dirò, l'atmosfera che ci sarà quel giorno, è una delle prime ragioni per le quali io non vedo l'ora di vedere questo PPV. Ok ragazzuoli, l'articolo termina quì, ok che avevo già analizzato le parti della card del PPV negli ultimi mesi, ma ad una settimana di distanza ci tenevo a condividere gli ultimi recenti pensieri e impressioni su di esso.

Io vi saluto e vi do appuntamento sempre quì con un altro articolo. CIAO! .

Powered by: World(129)